Elezioni Regionali, Renzi: “I riformisti voteranno Italia Viva e non Pd”

0

Matteo Renzi ha criticato duramente la possibile alleanza 5 Stelle – Pd per le regionali, rivendicando al contempo la paternità di questo governo nato per fermare la deriva sovranista. 

Getty Images

Mancano ormai poche ore alla chiusura dei termini per poter presentare le liste e le candidature per le prossime elezioni regionali. Ma nonostante questo, sembra che esistano ancora dei margini affinché il Partito Democratico e il Movimento 5 Stelle possano trovare un’intesa per presentarsi uniti contro il centrodestra. E nella giornata di ieri, un importante endorsement a riguardo è arrivato anche dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, che ha invitato pubblicamente le forze che compongono la maggioranza di governo a fare il possibile per trovare accordo. Il rischio altrimenti secondo il premier, è quello di perdere un’occasione storica per sconfiggere l’opposizione sul territorio. 

Leggi anche: Azzolina attacca Salvini: “E’ un troglodita, lo chiamerò il gaglioffo”

Renzi: “Pd ha scelto abbraccio strutturale con 5 Stelle”

Getty Images

E adesso sulla questione è intervenuto anche Matteo Renzi, in un’intervista rilasciata al giornale “La Nuova Sardegna. Il leader di Italia Viva ha dichiarato che “io ho grande rispetto per i dibattiti interni ai partiti, ma credo che già alle prossime elezioni molti riformisti voteranno Italia viva anziché un Pd che ha scelto l’abbraccio strutturale con il M5s. Una cosa sono i governi di emergenza, un’altra i matrimoni”.

Renzi: “Ho evitato governo Salvini-Meloni”

Per Renzi dunque, se la nascita di questo governo era necessaria e dettata da una contingenza politica impossibile da ignorare, correre insieme alle regionali rappresenta invece per il suo ex partito un abbraccio mortale. E ritornando sulle motivazioni che lo portarono a decidere di essere uno dei promotori dell’attuale esecutivo, Renzi ha spiegato che in quel momento “c’era il rischio di un governo, ribattezzato “dei pieni poteri”, totalmente sovranista e antieuropeo. Un governo Salvini-Meloni, insomma. Avere evitato i pieni poteri credo sia un fatto positivo”.

Leggi anche: Coronavirus, Solinas: “Sardegna isola di untori? Non scherziamo”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui