Banchi monoposto per il rientro a scuola, i presidi chiedono le date di consegna

0

L’Associazione Nazionale Presidi chiede di conoscere la data di consegna dei banchi monoposto necessari per cominciare l’anno scolastico evitando il rischio Coronavirus.

banco monoposto

Ad avanzare la richiesta è Antonello Giannelli, presidente dell’Anp, che denuncia come a poche settimane dal ritorno a scuola non sia ancora stato reso noto il calendario preciso delle consegne per i banchi monoposto.

Il bando di gara a evidenza europea per la loro produzione si è da poco chiuso dopo numerose polemiche e cinque ditte di sono aggiudicate l’appalto da evadere in tempi record. La consegna dei banchi dovrebbe avvenire tra settembre e ottobre.

Giannelli avanza la richiesta presentando il vademecum dei presidi per la riapertura delle scuole che prevede: acquisto di mascherine e igienizzanti, regole e buone pratiche per il loro utilizzo, rispetto delle distanze di sicurezza per tutto il personale, identificazione di un medico per le emergenze nei plessi didattici.

Altre richieste dell’Anp sono le informazioni sul numero preciso di aule necessarie per svolgere le attività didattiche in sicurezza, nuove assunzioni per garantire lo svolgimento delle lezioni, patti con aziende di trasporto locale per assicurare la mobilità degli studenti. Capitolo mense: l’associazione avanza la proposta di effettuare la turnazione dell’intervallo e l’utilizzo di cibi precotti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE > > > Scuole, Azzolina: Nuovi banchi moderni e non solo, così ripartiremo

Polemica sulla consegna dei banchi monoposto

Manca solo la data di consegna dei banchi monoposto. Il commissario Arcuri aveva garantito che sarebbero stati pronti già all’inizio dell’anno scolastico, ma le tempistiche sembra che non saranno rispettate.

Le consegne, come precisa il commissariato straordinario per l’emergenza Covid, sono previste a partire da settembre fino a ottobre. La tabella delle distribuzioni è su scala nazionale e avverrà in tutti i plessi scolastici che hanno avanzato la richiesta di ricevere i banchi monoposto. Arcuri garantisce che le scuole riapriranno tutte in sicurezza.

La campanella d’inizio del nuovo anno scolastico suonerà tra meno di trenta giorni. Molti istituti scolastici saranno già aperti all’inizio di settembre per permettere i corsi di recupero per gli studenti che hanno superato l’anno con dei debiti didattici.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui