Terremoto in provincia di Messina, scossa di magnitudo 2.6: i dettagli

Terremoto in provincia di Messina, scossa di magnitudo 2.6 attorno al’ora di pranzo del 16 agosto. Nessun danno segnalato a persone o cose

Terremoto Sudafrica
Terremoto in Siclia (Foto: Getty)

Un terremoto di magnitudo 2.6 attornio all’ora di pranzio ha colpito la Costa Siciliana nord orientale, in provincia di Messina. Una scossa che, per fortuna, è avvenuta ad una profondità di 10 km in mare aperto, a quasi 90 km da Messina e a quasi 100 da Reggio Calabria. Due città tristemente note per gli effetti devastanti del sisma, in particolare quello del 1908.

Una scossa che segue solo di poche ore quella registrata ieri sera podo dopo le 18 al largo delle Isole Eolie (Messina). In quel caso magnitudo 2.5 ad una profondità di 5 km. E solo un paio di settimane fa un’altra scossa era stata registrata poco prima della mezzanotte dall’Istituto nazionale di vulcanologia a Messina, in Sicilia con magnitudo 2.9. La scossa era stata chiaramente avvertita dalla popolazione, con epicentro in mare aperto, nel Tirreno meridionale. E per questo non ha provocato danni.

 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Terremoto a Cosenza, scossa di magnitudo 3.7: l’epicentro

Terremoti, scosse forti ma senza conseguenze all’Isola di Pasqua e in Cile

Le scosse di terremoto in questri giorni registrate in Sicilia sembrano essere solo di assestamento. Molto più forti sono quelle registrate nel resto del mondo. Il giorno di Ferragosto infatti la regione dell’Isola di Pasqua è stata interessata da un sisma di magnitudo 5.7 segnalato dal Servizio Geologico degli Stati Uniti. Epicentro ad una profondità di 10,0 km.

Altri terremoti forti, ma senza nessuna conseguenza importante, sempre nelle ultime ore, in altre due zone del mond. Scossa di magnitudo 5.1 con epicentro nei pressi di Mataveri International Airport, in Cile ad una profondità stimata di circa 10 km.

Infine una scossa di terremoto di magnitudo 5.1 si è verificata con epicentro nei pressi di Boroko, in Indonesia. Profondità ad oltre 400 km in pieno oceano, quindi nessuna conseguenza nemmeno per possibili effetti tsunami.