Puglia, bimbo di un anno e mezzo cade in piscina e muore

In Puglia un bambino di soli 20 mesi è caduto nella piscina di una villa privata, annegando. L’arrivo dei soccorsi, i quali hanno tentato di rianimarlo, è stato vano

bambino annega

La giornata di Ferragosto, che dovrebbe essere passata all’insegna della convivialità e della spensieratezza, per una famiglia in Puglia si è trasformata in tragedia. Un bimbo di poco più di un anno e mezzo (20 mesi), originario di Massafra, ieri è annegato dopo essere caduto in piscina. L’accaduto pare sia avvenuto, secondo quanto riportato da Sky, all’interno di una villa privata a Palagiano, in provincia di Taranto.

LEGGI ANCHE—> Morto Robert Trump, il presidente Donald: “Era il mio migliore amico”

Puglia, bimbo cade in piscina ed annega: già morto all’arrivo dei soccorsi

Piscina

Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, il piccolino sarebbe salito su una scaletta di un metro circa, eludendo il controllo dei suoi genitori, cadendo successivamente in acqua. Chiamati i soccorsi che sono tempestivamente arrivati, non hanno però potuto far niente per rianimare il piccolo già esanime. Sul luogo sono accorsi anche i carabinieri di Palagiano e della compagnia di Massafra.

Sempre ieri, nei pressi del fiume Tresa tra Luino e Germignana (Varese), è morta una ragazza di 13 anni dopo essere annegata. Era con gli amici al lago per trascorrere il Ferragosto quando, intorno alle 17, si tuffa in acqua per un bagno ma va in difficoltà e non riesce a tornare a riva. Le forze dell’ordine, accorso immediatamente, hanno ritrovato il corpo solamente un’ora dopo.

LEGGI ANCHE—> Ragazzo investito ed ucciso dopo una rissa, scattano tre arresti