Alto Adige, muore giovane alpinista: Giulia aveva solo 29 anni

0

Incidente fatale sulla Cima delle Anime in Alto Adige, muore Giulia Tita giovane alpinista di 29 anni.

escursionista morta sulle alpi
Fonte Getty

La ragazza proveniva da Trento ed è scivolata la mattina del 15 agosto da un attraversamento scosceso sul sentiero per la Cima delle Anime. La rovinosa caduta sulle rocce della Val Passiria non le ha lasciato scampo.

I soccorsi sono giunti sul luogo dell’incidente velocemente perché chiamati dagli amici della ragazza che stavano affrontando la scalata con lei. Purtroppo, non c’è stato nulla da fare e vani sono stati i tentativi di rianimarla.

La caduta si è verificata nel momento della salita verso il punto più alto del sentiero montano. Sebbene Giulia fosse un’esperta alpinista, la ricostruzione dell’incidente indica che abbia perso l’equilibrio e sia volata giù da un’altezza di 150 metri.

Il Soccorso Alpino è prontamente intervenuto con l’elicottero Pelikan 1 proveniente da Bolzano, ma i sanitari sul velivolo non sono riusciti a rianimare la ragazza che aveva battuto violentemente la testa.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE > > > Valle d’Aosta, tragedia in montagna: morto escursionista

Altri tre escursionisti morti in montagna in poche settimane

In poche settimane, già altre tre persone sono morte o rimaste gravemente ferite in incidenti in montagna. Gli escursionisti si trovavano tra le vette dell’Alto Adige, Friuli e in Toscana. Il dramma ha accomunato gli alpinisti in Alta Versilia, in val Gardena e nelle Alpi friulane.

Una donna è morta sul Monte Fiocca cadendo all’interno di un canale delle Alpi Apuane. Aveva 64 anni e si trovava nei pressi del comune di Stazzema, vicino Lucca. Era sul sentiero assieme a un gruppo di esperti di escursioni che proveniva da La Spezia.

Poco prima, un alpinista proveniente dall’Austria aveva perso la vita il Val Gardena, cadendo dai pendii del Sasso Lungo. L’uomo aveva 36 anni e proveniva da un comune in provincia di Linz. Secondo le prime ricostruzioni, l’escursionista sarebbe scivolato senza riuscire a fare presa. Dopo un volo di decine di metri si è schiantato contro delle rocce che lo hanno ucciso all’istante.

Infine, uno scalatore di 61 anni proveniente da Treviso si è ferito in modo grave cadendo dalla monte Duranno vicino Pordenone. L’alpinista è caduto per oltre duecento metri ma è rimasto in vita.

Ricoverato d’urgenza all’ospedale di Udine, ha purtroppo perso la vita per le conseguenze della caduta.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui