Coronavirus, record di morti negli USA: oltre 60mila nuovi casi

0
3

Coronavirus, record di morti negli USA: oltre 60mila nuovi casi nelle ultime 24 ore. Il totale delle vittime dall’inizio della pandemia sale a quota 168.446

Coronavirus USA
Coronavirus, record di morti negli USA: oltre 60mila nuovi casi (Foto: Getty)

Il coronavirus continua a mietere vittime nel mondo. Se in Italia sale l’allarmismo per gli oltre 500 casi al giorno riscontrati nelle ultime 48 ore, al di là dell’Oceano Atlantico la situazione è ben peggiore. Nonostante all’interno del mondo scientifico c’è chi sostenga che il SarsCov2 sia ormai depotenziato rispetto all’inizio della pandemia, il numero dei morti negli Stati Uniti sembrerebbe dimostrare esattamente il contrario. Analizzando gli ultimi dati aggiornati della Johns Hopkins University, soltanto ieri sono stati registrati ben 64.201 nuovi casi di Covid-19, con 1.336 nuove vittime. Un macabro record che continua ad essere ritoccato quotidianamente verso l’alto e che non lascia tranquillo nemmeno il presidente Trump. La corsa la vaccino sembra proseguire spedita e lo stesso Anthony Fauci ha confermato che entro novembre la cura dovrebbe arrivare allo stadio finale di sperimentazione. La speranza è di avere dosi sufficienti per tutta la popolazione a partire da gennaio 2021.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus, Putin annuncia: “La Russia ha già il vaccino”

Coronavirus, record di morti negli USA: prosegue la corsa al vaccino nel mondo

Morti Covid Usa
Coronavirus, record di morti negli USA: oltre 60mila nuovi casi (Foto: Getty)

Gli Stati Uniti, dall’inizio della pandemia, hanno fatto registrare un totale di 5.313.055 di contagiati. Almeno 168.446 persone sono morte in questo 2020 a causa del Covid. Numeri spaventosi ma che purtroppo non fanno altro che confermare che l’emergenza è tutt’altro che finita e non solo negli USA.

Francia e Regno Unito stanno contando un aumento di migliaia di infettati nelle ultime ore, tornando ad introdurre la quarantena obbligatoria per chi entra nel paese. Anche la Spagna ha dovuto ricorrere a misure di lockdown per impedire la diffusione in alcune aree, soprattutto Catalogna e Aragona.

Uscendo dall’Europa i danni maggiori si registrano in India, dove le statistiche registrano oltre 2,5 milioni di contagiati e quasi 50mila morti. Nel frattempo la corsa al vaccino prosegue senza intoppi anche in Russia, dove la cura sviluppata dall’Istituto Gamaleya di Mosca è pronta ad entrare in produzione entro la fine di questo mese. Alcuni scienziati, tuttavia, temono che il governo di Mosca possa anteporre il prestigio nazionale alla sicurezza.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus Usa, superati 5 milioni di casi: Trump annuncia tre vaccini

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui