Coronavirus in Spagna, discoteche chiuse e stop al fumo all’aperto 

Coronavirus in Spagna, nuova ordinanza nel Paese dopo il nuovo picco di contagi. Le Istituzioni prendono seri provvedimenti come la chiusura delle discoteche, stop al fumo all’aperto e non solo. 

Coronavirus Spagna
 (Foto: Getty)

Coronavirus, nuova stretta in Spagna. Il Governo, considerata la nuova impennata di contagi, ha infatti ordinato la chiusura delle discoteche e altre misure restrittive ritenute necessarie per contenere i danni. Tra queste c’è anche la chiusura parziale dei bar, i quali adesso dovranno operare nei nuovi orari indicati.

spagna lockdown
 (Getty Images)

Coronavirus, nuova ordinanza in Spagna

La decisione è maturata soprattutto dopo la giornata di ieri dove sono stati registrati 3.000 nuovi positivi nelle ultime 24 ore. A quel punto Salvador Illa, ministro della Sanità, ha convocato una riunione d’urgenza e successivamente ha annunciato i nuovi provvedimenti. L’intento è dare una frenata alla movida spericolata e ai tanti turisti presenti sul territorio spagnolo in questi giorni d’estate.

Potrebbe interessarti anche —-> Coronavirus, studio svela: contagi aumentati del 46% in Italia

Tra i vari provvedimenti presi, nel frattempo, c’è anche il divieto di fumo per strada se non può essere rispettata la distanza di 2 metri. La misura, già introdotta in Galizia e nelle Baleari, ora è estesa all’intero Paese.

In totale sono 11 gli interventi decisi dalle autorità, come le chiusure citate ma anche sull’utilizzo delle bottiglie nei vari locali. Il politico ha inoltro invitato gli spagnoli a non creare assembramenti di oltre 10 persone e a sottoporsi a più test.

Leggi anche —-> Week end Ferragosto, traffico da bollino rosso: la situazione