Monopoli, mascherine a tempo contro il Covid-19

Monopoli, il sindaco introduce la mascherina a fasce orarie per scongiurare i possibili contagi da Covid-19. In Puglia aumentano i casi

Movida mascherina
Monopoi, il sindaco introduce le mascherine a tempo (Getty Images)

A Monopoli arriva la mascherina a tempo, o meglio a fasce orarie. L’ha introdotta il sindaco, Angelo Annese, che fa una parte deve tutelare la popolazion e ma dall’altra non può perdere i turisti, La località barese infatti specie nel periodo estivo è gettonatissima, ma l’impennata di casi in Puglia preoccupa.

Così la decisione, per ora unica in Italia. Sarà obbligatorio indossare la mascherina in base alle fasce orarie, all’aperto quando non sia possibile garantire il distanziamento sociale. In particolare scatta dalle 18 all’1 di notte nel centro storico e nelle zone di maggiore affluenza. “Dove non arriva il buon senso, dobbiamo arrivarci con altri mezzi”, ha spiegato in sindaco.

In provincia di Bari ieri sono stati registrati tre nuovi contagiati:
una donna di 63 anni (medico di base) in terapia intensiva e due bambini, uno di sei anni e l’altro di cinque. In tutta la Puglia 16 nuovi casi di Coronavirus ma nessun decesso. Il totale dei casi positivi Covid-19 in regione è invece di 4809, 1568 nella Provincia di Bari e 1250 nella Provincia di Foggia.

mascherine coronavirus riutilizzabili
Mascherine riutilizzabili, ecco come fare (Getty Images)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus, bimbo di 4 mesi trovato positivo in Puglia

Coronavirus in Puglia, il sindaco di Bari invita tutti a non mollare la mascherina

Il punto della situazione sull’aumento dei contagi di Coronavirus è arrivato dal sindaco barese, Antonio Decaro, che è anche presidente dellì’Anci. Sulla sua pagina Facebook prima ha parlato dei nuovi contagi: “Il virus è tornato, per fortuna non con la stessa forza dei mesi passato. Dobbiamo pensare a salvaguardare la nostra salute ma soprattutto quella dei nostri genitori e dei nostri nonni. Dobbiamo continuare a rispettare sempre le prescrizioni fondamentali anti-contagio”.

Antonio Decaro (Facebook)

Per questo ha rivolto un accorato appello a tuttil concittadini o meno, ricordando che una mascherina costa 50 centesimi ma può costare una vita umana. Non indossarla potrà incidere pesantemente sulla nostra vita nei prossimi mesi, sull’apertura o meno delle scuole. “Vale tutto questo una mascherina? Vogliamo davvero giocarci tutto quello che abbiamo riconquistato per lo stupido gesto di non indossare la mascherina quando andiamo in un luogo dove non è possibile rispettare il distanziamento sociale, durante una serata in discoteca o una vacanza all’estero?”