Caltagirone, marito uccide la moglie: Caterina strangolata e gettata giù per le scale

0
10

Femminicidio a Caltagirone, Caterina Di Stefano è stata strangolata dal marito Giuseppe Randazzo dopo una lite. 

mano di una donna morta
Fonte Getty

Caterina Di Stefano aveva 46 anni, oggi dopo aver lottato con il marito di 50 anni è stata uccisa. Catya lavorava in qualità di operatore socio-sanitario presso un centro che segue disabili. Questo pomeriggio è stata raggiunta da Giuseppe Randazzo, che l’ha strangolata dopo averci litigato.

La polizia ha tratto in arresto il sospettato. La prima versione fornita da Randazzo descriveva uno scenario poco plausibile: Caterina caduta dalle scale interne dell’edificio dove la coppia vive a Caltagirone.

Gli inquirenti hanno incalzato il sospettato visto che la sua versione era carente. Molte testimonianze del vicinato parlavano di un’accesa lite udita anche dagli appartamenti più lontani. Marito e moglie erano prossimi al divorzio, ma convivevano ancora in quella casa.

Il cadavere di Caterina è stato scoperto all’ingresso dell’edificio dai condomini, che hanno chiamato le forze dell’ordine. Randazzo era catatonico e non in grado di rispondere agli inquirenti.

Giuseppe Randazzo è un ceramista, ha provato a depistare le indagini raccontando di un lieve litigio con la compagna. Dopo una colluttazione con la donna, lei avrebbe persone l’equilibrio e sarebbe caduta per le scale. Il medico legale, però, ha rilevato attorno al collo della salma ferite causate dallo strangolamento.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE > > > Femminicidio a Cerignola, fermato il marito della donna

I dati dei femminicidi in Italia

Dopo il lockdown, i famminicidi sono aumentati di oltre il 77%. Lo confermano le ricerche del Servizio analisi criminale interforze, che stima nei primi sei mesi del 2020 oltre 59 donne uccise in casa o da parenti. Per 36 donne, il carnefice si è rivelato essere un compagno o un ex-marito.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui