Malta, la movida senza regole nel focolaio turistico del Covid19: “Nessuno indossa la mascherina”

0
71

Davide è un ragazzo italiano che da una settimana si trova in vacanza a Malta, da cui molti turisti italiani sono tornati positivi al Coronavirus e dove nessuno indossa le mascherine.

malta focolaio coronavirus

Davide racconta a Inews24 la situazione sull’isola: “Molti turisti non usano le mascherine a Malta, anche se nei locali ci sono le indicazioni. Si tratta di un clima allarmante, è molto diverso da quello che viviamo in Italia e sembrano essere tutti troppo rilassati”.

Unica scelta, evitare le zone della movida: “Abbiamo paura di frequentare posti affollati, così ce ne stiamo sulle spiagge e non nelle strade dove i giovani escono per bere la sera. Lì il distanziamento è impossibile, purtroppo abbiamo dovuto stare in mezzo alla folla per andare sull’isola di Komino”.

Il vero problema, l’assenza di controlli: “Sono tutti senza mascherine, soprattutto i turisti italiani. Nessuno viene a dirgli di indossarla, i gestori dei locali non fanno rispettare le prescrizioni. Sei costantemente a contatto con persone che non usano precauzioni”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE > > > Covid19, nuovo focolaio a Roma: otto ragazzi positivi dopo le vacanze a Malta

Il focolaio del coronavirus a Malta

Le informazioni non mancano: “Sappiamo che molti turisti italiani sono ritornati da Malta positivi al Covid19, noi faremo volentieri il test al rientro a Roma. Ci comportiamo nello stesso modo in cui ci comportiamo in Italia, rispettiamo le distanze e speriamo che questo basti a metterci al riparo dal rischio di contagio da Coronavirus”.

A Malta non c’è mai stato il lockdown: “Nemmeno quando a maggio c’erano centinaia di casi sull’isola, non è mai stato obbligatorio restare chiusi in casa. Qui tutti bevono molto e ci sono tantissimi turisti inglesi, uno dei paesi con il maggior numero di contagi”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui