Lamorgese annuncia: “Decreto immigrazione chiuso”

0
1

La ministra dell’interno, Luciana Lamorgese, ha annunciato la chiusura del decreto immigrazione che andrà mandato a Palazzo Chigi

Coronavirus Luciana Lamorgese ministro dell'Interno
Luciana Lamorgese (Getty Images)

Luciana Lamorgese, ministra dell’Interno, è stata intervistata al Caffeina Festival da Avvenire. Diversi gli argomenti toccati, a partire dalla questione migranti. “Il numero a far alzare l’asticelle è quello proveniente dal mese di luglio, periodo di forte crisi politica ed economica in Tunisia che ha visto molte persone avventurarsi verso le nostre coste”. Poi continua “riguardo l’accoglienza, ho cercato di organizzare tutto in modo da evitare contagi ed isolare i positivi. Le collettività non li accettano ed il Covid rende ancora più complicate le cose per i migranti e per noi che li teniamo in quarantena.

Il decreto sull’immigrazione, che verrà inserito nel Dl Agosto, è giunto a conclusione. Ad annunciarlo la Lamorgese che specifica: “Sto aspettando il parere dell’Anci perché cambia un po’ il sistema di accoglienza. I Centri di accoglienza saranno gestiti dai Comuni. Spero di poter mandare il testo a Palazzo Chigi prima del 15, poi se ne parlerà a settembre. E’ importante aver trovato un testo condiviso con la maggioranza”.

LEGGI ANCHE—> Furbetti del bonus, Inps non pubblica nomi per rispetto norme privacy

Lamorgese e le modifiche al sistema immigrazione

Con il decreto immigrazione, come spiegato dalla ministra, è stato modificato il sistema di accoglienza anche per i richiedenti asilo. Il tutto è stato studiato per permettere loro di entrare nel circuito di accoglienza identico a quello riservato a quelli che sono titolari di protezione umanitaria.

Infine, chiarisce anche la questione legata ai 15 migranti fuggiti da Pozzallo: “Non è compito del Sindaco entrare nel merito dell’organizzazione e della sicurezza della struttura. Ciò che può fare è chiedere maggiore tranquillità per i suoi cittadini. La città infatti chiede ci sia maggior sicurezza nei confronti di immigrati, per la maggior parte tunisini, che vogliono solamente fuggire e non rispettare le leggi del Paese che li ha accolti. Alla base di ciò anche l’esasperazione per le quarantene a cui vengono sottoposti”.

LEGGI ANCHE—> Elezioni, Virginia Raggi annuncia la ricandidatura a sindaco di Roma

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui