Usa, statue Colombo vandalizzate. Trump: “Difenderemo l’America!”

0
3

In diverse città degli Usa sono state vandalizzate le statue dedicate a Cristoforo Colombo. Immediata la reazione di Trump che ha promesso giustizia. 

Getty Images

Nella città di Baltimora, un gruppo di manifestanti si sono resi protagonisti di alcuni atti di vandalismo. Questi hanno infatti deciso di buttare in mare la statua di Cristoforo Colombo. Un atto che è stato ripreso e poi diffuso su internet. Nei video che circolano sul web, si vedono alcune manifestanti tirare giù con delle corde la statua di Colombo. Il motivo che sta alla base di questo atto di vandalismo, risiede nel fatto che molti americani considerano l’esploratore italiano come uno dei responsabili diretti dello sterminio delle popolazione native negli Stati Uniti. Oltretutto, l’emittente americana Fox News ha riferito che altre statue di Colombo sono state danneggiate o rimosse in altre città americane. 

Leggi anche: Turista italiano annega alle Maldive, l’annuncio straziante della moglie su Facebook

Boston, statua di Colombo decapitata

Getty Images

A Boston la statua di Colombo è stata addirittura decapitata. La reazione di Donald Trump non si è fatta attendere. Il Presidente degli Stati Uniti ha condannato duramente l’accaduto durante le celebrazioni del 4 luglio alla Casa Bianca. Il tycoon ha dichiarato che “difenderemo, proteggeremo e preserveremo lo stile di vita americano iniziato nel 1492 con la scoperta dell’America da parte di Cristoforo Colombo e insieme combatteremo per il sogno americano”. Continuando nel suo intervento, Trump ha poi affermato che “non permetteremo alla folla arrabbiata di buttare giù le nostre statue, cancellare la nostra storia, indottrinare i nostri bambini e calpestare le nostre libertà”. Il presidente Usa ha inoltre definito i manifestanti che si sono macchiati di questi atti di vandalismo come dei veri e propri “nazisti”.

Leggi anche: Elezioni Germania 2021, i socialdemocratici scelgono il vicecancelliere Scholz

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui