Morto a 25 anni dopo due trapianti di rene, la triste storia di Maurizio

0

Maurizio è morto a Viterbo dopo il doppio trapianto dei reni, di cui uno donato da suo padre, a soli 25 anni. 

Bagnoregio
Fonte: Comune di Bagnoregio

Una lunga battaglia per la vita, quella del giovane Maurizio raccontata da Il Messaggero. A nulla è valso il sacrificio di suo padre, che gli aveva donato un rene nella speranza di salvarlo dai gravi problemi che lo affliggevano.

Viveva a Bagnoregio, in provincia di Viterbo, ed era amato da tutti. Una grave disfunzione dei reni lo accompagnava fin dalla nascita. Maurizio si è sottoposto fin da piccolo alla dialisi del sangue tutti i giorni.

Maurizio faceva anche volontariato e si era diplomato, organizzava la festa del santo patrono e il prossimo 7 settembre avrebbe spento 26 candeline.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE > > > Trapianto di fegato, organo tenuto in vita 23 ore fuori dal corpo

I due trapianti

Il ragazzo si è sottoposto al primo trapianto di rene a Siena, ricevendo l’organo proprio da suo padre. L’esito è stato purtroppo negativo e si è verificato un rigetto.

Maurizio ha subito il secondo trapianto solo due mesi fa, senza rigetto questa volta. Purtroppo, però, l’organo non ha funzionato fino a che le sue condizioni cliniche non sono degenerate. Ricoverato a Belcolle con febbre alta, è deceduto a causa di una grave infezione che aveva raggiunto anche gli altri organi.

Bagnoregio ha indetto il lutto cittadino e i funerali si sono svolti nella Concattedrale di San Nicola, mentre in tutta la città le saracinesche dei magazzini sono state calate in segno di rispetto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui