Allerta alimentare, rischio microbiologico: richiamo per un noto prodotto

Il Ministero della Salute ha lanciato un richiamo per un noto prodotto, a causa di un rischio microbiologico ad esso legato: tutti i dettagli.

Ministero della Salute
Ministero della Salute (photo screenshot da Twitter)

Si tratta del Pesto Vegan Biologico: il Ministero della Salute ha mandato un richiamo per questo prodotto, a causa di un rischio microbiologico ad esso associato. Come lo stesso ministero fa sapere, il recente richiamo ha interessato il marchio “La Selva”, produttore del pesto in questione.

Da quanto si apprende, il lotto di produzione del pesto è l’E181. Il nome del produttore, invece è: La dispensa di campagna SRLU. Si tratta del Pesto Vegan venduto in vasetti di vetro da 180 grammi. Il ministero della Salute ha annunciato la precisa motivazione del richiamo sul recente documento stilato.

Leggi anche >>> Allerta alimentare, ritirata dal mercato la farina di un noto produttore

Pesto Vegan Biologico: il motivo del richiamo

Pesto
Richiamo alimentare per il Pesto Vegan Biologico (photo Pixabay)

Il Ministero della Salute, nella sua nota esposta sul sito ufficiale, ha chiaramente espresso la motivazione del richiamo: “Rigonfiamento tappo con innalzamento pH del prodotto”. A questa dicitura, fa seguito un importante avvertimento, ovvero che i vasetti gonfi espellono olio a causa della pressione interna.

Il Ministero ha dato poi altre indicazioni importanti, al fine di riconoscere al meglio il prodotto in questione. In primis, è stata resa nota la sede dello stabilimento: Loc Badia 252/A, 57022 Castagneto Carducci-Donoratico (LI). La data di scadenza, o termine minimo di conservazione è il 29-06-2023.

Il richiamo ha messo in luce anche il nome, o ragione sociale, dell’OSA, a nome del quale il prodotto è commercializzato. Si tratta de La Selva sarlu, sp 81 OSA n.7, Albinia-Orbetello, 58015 GROSSETO (GR).

Potrebbe interessarti anche: Allerta alimentare, due prodotti ritirati dal mercato: quali sono

F.A.