Omicidio a Rovigo, ferisce a morte il padre: l’uomo è deceduto in ospedale

Un uomo è morto all’ospedale di Rovigo dopo essere stato ferito a morte da suo figlio, quest’ultimo fermato dai carabinieri per omicidio: i dettagli della vicenda

omicidio rovigo

Un uomo di 85 anni anni, Terenzio Roma, è morto all’ospedale di Adria (Rovigo) dopo che la scorsa notte suo figlio 45enne lo aveva ferito brutalmente. Secondo quanto riferito dai carabinieri, l’uomo, che soffre di disturbi psichici da molto tempo, avrebbe infilato delle forbici nel collo dell’anziano che era malato terminale.

L’efferato gesto è avvenuto ieri intorno alle ore 19:30. L’imprenditore in pensiono, dopo ore di agonia, è deceduto alle ore 23:00. Le indagini per omicidio sono state assegnate al sostituto procuratore Ermindo Mammucci. Il carnefice, intanto, sarebbe stato fermato dalle forze dell’ordine.

LEGGI ANCHE—> Morto Paolo Marandola, il medico italiano che ha curato anche Mandela

Omicidio a Palermo, confessa dopo 5 anni

Carabinieri marijuana

I vigili del fuoco ed i carabinieri ieri hanno recuperato il cadavere di una donna di Montepellegrino a Palermo. Questo grazie a Damiano Torrente, 46 anni, che ha confessato di aver ucciso Ruxandra Vesco, rumena trentenne, nel 2015. Cinque anni fa era stata presentata una denuncia di scomparsa. Il corpo della ragazza era stato fatto a pezzi e messo in un sacco per poi essere gettato un un dirupo dove l’hanno poi trovato i pompieri. Sul luogo sono accorsi anche i Ris.

L’uomo, ora agli arresti, ha confessato di averla uccisa per motivi passionali. “Mi sono redento e voglio confessare il delitto”, ha esordito con i militari.

LEGGI ANCHE—> Marco Malapelle, addio all’attore di Un Posto al Sole e Amica Geniale