Statua Canova danneggiata, individuato il colpevole – VIDEO

0
5

A Treviso, un turista austriaco ha danneggiato ‘Paolina Borghese’, una statua di Antonio Canova. Il colpevole, dopo aver tentato di farla franca, pagherà i danni

statua canova
Danneggiata una statua di Antonio Canova (YouTube)

Un danno irreparabile ad un’opera senza tempo. È quanto successo presso la Gypsotheca di Possagno, dove sono esposti alcuni dei lavori più riconosciuti ed apprezzati di Antonio Canova. Delle vere e proprie eccellenze italiane visibili a centinaia di migliaia di turisti ogni anno.

Qualche giorno fa, un turista austriaco ha irrimediabilmente danneggiato la ‘Paolina Borghese’, urtando il piede della statua in gesso e “amputandole” l’alluce e altre due dita. Dopo aver commesso il danno, l’uomo ha inizialmente tentato di farla franca, spostandosi altrove e facendo finta di nulla. Le immagini a circuito chiuso registrate dalla Gypsotheca, però, hanno subito permesso – tramite i registri del museo – di individuarlo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus, Nas nelle Rsa di Como: sequestrate 363 cartelle

Gypsotheca, danneggiata scultura di Canova: “Pagherò i danni”

statua canova
Individuato il colpevole: è stato un turista austriaco (Getty Images)

Subito dopo aver constatato la gravità dei danni alla scultura di Canova, la direzione della Gypsotheca di Possagno ha visionato le immagini a circuito chiuso, individuando il colpevole. Il turista si era sdraiato di fianco alla ‘Paolina Borghese’ per immortalarsi in uno strampalato selfie, danneggiando il piede dell’opera. Tramite il messaggio di prenotazione via mail, poi, i carabinieri di Pieve del Grappa sono riusciti a contattare una donna, spiegandole la gravità del danno.

Questa, scoppiata in lacrime e visibilmente disperata, ha tentato di spiegare ai militari come fosse colpa di suo marito, e che era sua intenzione spiegare quanto accaduto per poi scusarsi. Poche ore dopo, a conferma di ciò, è arrivata un’email alla caserma dell’Arma di Pieve del Grappa in cui il marito fornisce le sue generalità e una copia del documento d’identità, dichiarandosi pronto a pagare i danni. Al momento, fa sapere la direzione del museo, non è ancora stato comunicato quanto il turista dovrà risarcire.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Svezia, muore una ragazza di 12 anni: uccisa durante una guerra tra gang

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui