Ponte di Genova, inaugurato il viadotto: l’Italia torna unita

Ponte di Genova, inaugurato il viadotto dedicato a San Giorgio. Dopo aver ricordato le 43 vittime e i discorsi delle autorità l’Italia torna unita

Ponte di Genova inaugurato, terminata la cerimonia (Getty Images)

Ponte di Genova, l’Italia ritrova uno dei suoi simboli a quasi due anni dalla tragedia che è costata la vita a 43 persone. Nel loro ricordo, ma anche con la speranza che da oggi parta una fase nuova per l’Italia, oggi il nuovo viadotto sul Polcevera è una realtà. Dedicato a San Giorgio, misura 1067 metri e soprattutto permetterà di ricollegare di nuovo Genova al resto del Paese.

Dopo l’inno d’Italia, la lettura nel silenzio generale dei 43 nomi delle vittime. E poi anche le note del Silenzio per ricordare quello che è stato il crollo dell’ex Ponte Morandi, il 14 agosto 2018. In prima fila il  presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, assieme al premier Giuseppe Conte. Mattarella non ha voluto parlare, era già previsto che andasse così, ma prima era stato in Prefettura e lì aveva incontrato privatamente il Comitato delle persone che hanno perso i familiari nella tragedia.

Il Presidente Mattarella a Genova (Getty Images)

Ha spiegato che questa è una ferita che non rimarginabile e ricordato che le responsabilità non sono generiche ma hanno sempre nomi e cognomi. Quindi è anche importante l’accertamento delle responsabilità.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Ponte Morandi, domani l’inaugurazione. Assenti i parenti delle vittime: “Non ci appartiene”

Ponte di Genova, anche le Frecce Tricolori per battezzare l’inaugurazione

Sul Ponte di Genova oggi, come quasi due anni fa, pioveva. Ma allora il diluvio non era cessato per tutto il giorno mentre questa volta giust per la cerimonia ha lasciato posto al sole e all’arcobaleno. Erano presenti tutti i rappresentanti delle istituzioni, dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte alla presidente del Senato, Maria Elisabetta Casellati e al presidente della Camera Roberto Fico. Con loro anche la ministra delle Infrastrutture, Paola De Micheli.

E poi il governatore Giovanni Toti, il sindaco e commissario alla ricostruzione Marco Bucci e l’architetto (e senatore a vita) Renzo Piano, che ha disegnato il nuovo ponte. Bucci ai familiari ha ricordato che “queste cose non devono succedere mai più”. Il ptremier invece ha voluto ribadire l’impirtanza di ricomporre quello che è stato spezzato ed è il momento di ripartire, per Genova e per l’Italia.

L’architetto Renzo Piano (Getty Images)

Alla fine, il suono delle sirene delle navi e il passaggio in volo delle Frecce Tricolori che hanno illuminato il cielo con i colori della bandiera italiana. Poi il taglio del nastro tricolore che ha inaugurato ufficialmente il ponte.