Call Center chiamato 24mila volte: in manette un pensionato

0

Solitamente sono i Call Center ad essere chiamati ed ignorati, questa volta hanno dovuto fronteggiare 24mila chiamate da un uomo di 71 anni

Call Center
(Getty Images)

Una storia che ha dell’incredibile proviene direttamente dal Giappone, Tokyo. Un uomo pensionato di 71 anni, Akitoshi Okamoto è finito in manette con l’accusa di ostruzione fraudolenta di affari. Come può un uomo anziano commettere tale reato e finire in una cella? Per due anni e mezzo il signor Okamoto ha telefonato la sua compagnia telefonica per richiedere assistenza.

Sono state 24mila le telefonate registrate dall’azienda KDDI, il secondo gestore telefonico più importante in Giappone, dopo Vodafone Japan. Sebbene all’inizio l’azienda avesse preso bene e con ilarità le continue chiamate del signor Okamoto, ad un certo punto le cose hanno preso una piega diversa.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE > > > Social network, la censura dei capezzoli femminili: qual è il motivo

Anziano chiama un Call Center 24mila volte: il motivo

radio
(Pixabay)

Il Call Center della KDDI, il secondo gestore telefonico più importante in Giappone, si era ormai abituata alla voce del 71enne Akitoshi Okamoto. Tuttavia dopo due anni e mezzo e 24mila telefonate la situazione è diventata talmente pesante a tal punto da dover chiamare le forze dell’ordine. Non prima aver riempito di vari insulti l’azienda, l’uomo è stato rintracciato dalla Polizia ed arrestato con l’accusa di ostruzione fraudolenta di affari.

Il povero vecchietto dagli occhi a mandorla, non voleva altro che ascoltare la radio dal suo telefono. “Il cliente ha sempre ragione” era il detto che avrebbe voluto far valere, ma forse la ragione l’ha pretesa nel modo sbagliato. Fatto sta che, per colpa della mancata applicazione sul suo smartphone della radio, l’uomo è finito in prigione. Una storia che ha del divertente, ma Okamoto si è giustificando ammettendo di non essersi accorto di aver fatto quel numero spropositato di telefonate.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui