CONDIVIDI

Covid, pericolo treni: a confermarlo è uno studio dell’università di Southampton. Secondo quanto emerso, è di fatto il mezzo di spostamento più pericoloso per quanto riguarda il rischio contagio. 

Già milioni di bigliettik prenotati su Trenitalia per il 4 maggio (Getty Images)

Coronavirus, massima attenzioni ai treni. A lanciare l’allarme è l’università di Southampton, la quale, con un nuovo studio condotto, evidenzia come il mezzo in questione sia altamente contagioso nonché la prima fonte di infezione per quanto riguarda gli spostamenti.

Trenitalia
Civid, l’ambulante ha viaggiato in treno e in bus (Getty Images)

Covid, treni grande fonte di contagio

Analizzando la situazione in Cina, i ricercatori hanno infatti riscontrato che nel caso in cui i passeggeri era seduti entro tre file in larghezza e cinque colonne in lunghezza con una persona infetta tra queste, tra lo 0% e il 10.3% ha riscontrato la malattia.

Paste the following code before the "" or "" tag

Potrebbe interessarti anche —-> Coronavirus, 4 italiani su 10 non rispettano le regole: lo studio 

Così, addizionando mete e tempi di viaggi, il tasso medio di trasmissione è arrivato fino al 32% totale. La ricerca dimostra inoltre che sale il livello di contagio per le persone direttamente adiacenti, arrivando a una media del 3,5%, mentre cala in caso vi si è seduti sulla stessa fila con l’1.5%.

Il team ha inoltre scoperto che solo lo 0.075% dei soggetti che hanno occupato un posto in precedenza utilizzato da un contagiato hanno poi di conseguenza contratto la malattia. A tal proposito restano fondamentali tre discorsi: misurazione della temperatura all’ingresso, uso della mascherina e applicazione del distanziamento durante il viaggio.

Leggi anche —-> Coronavirus, due micro focolai a Cerignola: sono 11 i positivi

Tutti gli aggiornamenti sul CORONAVIRUS sul nostro canale TELEGRAM >>> https://t.me/covid19LiveINEWS24