CONDIVIDI

A Castellammare quattro arresti per il carabiniere pestato nella serata di venerdì 31 luglio dopo essere intervenuto per sedare una rissa

Napoli Arresti
Castellammare, quattro arresti per il pestaggio del carabiniere (archivio Facebook)

Castellammare, svolta immediata nelle indagini per l‘aggressione di un carabiniere in borghese feritola notte scorsa. Si tratta di tre maggiorenni e di un ragazzo di 17 anni che avrebbero partecipato al pestaggio. In più sarebbe stata anche arrestata una quinta persona colpecole di aver rubato il borsello al militare mentre giaceva a terra ferito.

Ieri sera il militare, fuori servizio e a passeggio con la moglie per le strade della cittadina, è intevenuto per separare alcuni ragazzi che stavano litigando. Il 37enne però è stato improvvisamente aggredito da alcuni dei giovani che erano coinvolti nella rissa. Lo  hanno investito con lo scooter e raggiunto con pugni, calci, colpendolo con con un casco e una sedia. Soccorso dai testimoni presenti alla scena, il militare è stato e guarirà in meno di un mese.

Paste the following code before the "" or "" tag

Subito dopo l’aggressione, nata dopo un banale incidente in scooter, il carabiniere era stato improvvisamente aggredito. E solo l’intervento di un suo familiare aveva evitato guai più seri. Ma anche il traffico era rimasto paralizzato e c’erano state difficoltà notevoli anche per far giungere l’ambulanza sul luogo dell’aggresione.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Napoli, carabiniere pestato: era intervenuto per sedare una lite

Castellammare, per gli arresti decisive le immagini e le testimonianze dei presenti

Grazie alle testimonianze e agli accertamenti i Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli hanno arrestato già oggi quattro persone. Si tratta in base ai primi dati raccollti di tre uomini di 27, 22 e 19 anni (due dei quali pregiudicati) e un 17enne. Ad inchiodarli sarebbero alcune immagini di videosorveglianza e le parole di chi ha assistito alla scena.

carabinieri
Carabinieri (Pixabay)

Il borsello del carabiniere invece sarebbe stato sottratto da un 42enne pregiudicato, estraneo a quelo che era successo in precedenza. Dopo una perquisizione, è stato trovato in possesso degli effetti personali del militare. Le indagini proseguono per individuare ulteriori complici nell’aggressione. In tutto potrebbero essere altre tre io quattro le persone coinvolte.