Hong Kong, governatrice annuncia rinvio elezioni

La governatrice di Hong Kong ha annunciato che a causa dell’epidemia di coronavirus, le elezioni di settembre saranno rinviate al prossimo anno. 

Getty Images

Carrie Lam, governatrice della città di Hong Kong, ha annunciato ufficialmente il rinvio delle elezioni nella città. Queste si sarebbero dovute tenere nel paese il 6 settembre. Il motivo è legato al diffondersi dell’epidemia di coronavirus nella città. Durante la conferenza stampa, la Lam ha infatti spiegato che la situazione è molto critica a causa della pandemia. ha poi confermato di aver preso questa decisione con il pieno sostegno del governo di Pechino. La governatrice ha aggiunto concludendo il suo intervento, che è stata la decisione più difficile che si è trovata a prendere negli ultimi sette mesi. Le elezioni politiche ad Hong Kong vengono dunque rinviate al cinque settembre del prossimo anno. Resta adesso però da comprendere come reagiranno le opposizioni, che consideravano questo momento fondamentale per iniziare a direzionare la città verso un modello più democratico, a una decisione così forte e controversa. 

Leggi anche: Portogallo, deraglia treno alta velocità: due morti

Elezioni rinviate Hong Kong: quale sarà la reazione delle opposizioni?

Getty Images

Di sicuro, sarà difficile estirpare dalla mente degli oppositori, il sospetto che il governo di Pechino stia utilizzando la pandemia come scusa per evitare un evento che ha dimostrato di temere molto. Soltanto due settimane fa infatti, il governo di Pechino aveva duramente condannate le primarie che erano state organizzate a Hong Kong dai partiti pro-democrazia. L’esecutivo centrale del partito comunista ha inoltre avvertito successivamente i cittadini di Hong Kong che molte delle promesse fatti dai leader che si sarebbero presentati alle elezioni, erano inattuabili in quanto violavano una legge nazionale emanata a metà luglio che riguardava la sicurezza nazionale del territorio.

Leggi anche: Coronavirus, la situazione negli Stati Uniti è sempre più grave