Barack Obama attacca Trump: “Non vuole farci votare”

Barack Obama ancora una volta attacca DonaldTrump ai funerali di John Lewis. La democrazia per l’ex presidente è sotto attacco, ora basta

Barack Obama
Barack Obama attacca ancora una volta duramente Trump (Getty Images)

Barack Obama attacca Trump e non è la prima volta. Ma questa ha un significato particolare perché l’ex presidente degli Stati Uniti era tra i molti ospiti illustri dei funerali di John Lewis. L’utlimo viaggio dell’attivista che è stato fianco a fianco con Martin Luther King è statol celebrato nella Ebenezer Baptist Church di Atlanta. E la sua bara, avvolta nella bandiera a stelle e strisce, è stata accopagnata da diversi ex inquilini della Casa Bianca.

Lewis per tutta la vita si è battuto per la libertà e l’uguaglianza, lo ha fatto anche per più di trent’anni al Congresso. Per qualsto a salutarlo c’erano gli ultimi ex presidenti ancora in vita, come
George W Bush, Bill Clinton e Barack Obama. Donald Trump ha deciso di non andare, forse per non alimentare altre polemiche, ma certo perché avevano idee profondamente diverse.

Il discorso di Obama è stato quello più appassionato e lungo, ascoltato in religioso silenzio da tutti. Ha ricordato la vicinanza tra Lewis e Luther King e il fatto che per molti sia stato un esempio, di vita e di formazione. Poi però è passato all’attacco: “Intanto che noi siamo qui, quelli al potere stanno tentando di scoraggiare le persone dal votare”. Un chiaro riferimento a quello che è successo oggi quando Trump l’ha sparata grossa chiedendo pubblicamente se fosse il caso di rinviare le Presidenziali.

Tutto il contrario, per chi ha preceduto The Donald alla Casa Bianca, perché il voto per posta mai come adesso è importante. Eviterà che altre persone si ammalino ma permetterà a tutti di manifestare la loro idee. “Questo è il funerale di John Lewis. E lui sapeva quanto la democrazia sia fragile. Quanto dobbiamo sempre vigilare e non lasciare che la parte più oscura di questo Paese prenda il sopravvento”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Usa, le pesanti accuse di Obama: “Trump incompetente e meschino”

Funerali di John Lewis, anche Clinton e Bush attaccano Donald Trump

Barack Obama non era l’unica personalità politica prewsnete ai funerali di John Lewis. Le immagini hanno mostrato la speaker della Camera, Nancy Pelosi, accanto alla sindaca di Atlanta, Keisha Lance Bottoms. Quest’ultima è indicata da molti colme possibile candidata alla vicepresidenza con Joe Biden.

Nancy Pelosi non ha parlato, Bill Clinton sì e anche lui ha lanciato un messaggio forte in risposta alle ultime parole di Trump. Anche secondo lui non c’è nessun motivo per fare slittare le elezioni di novembre e il popolo ha tutto il diritto i esprimersi. Anche perché gli Usa stanno attraversando uno dei loro momenti più delicati della storia, hanno bisogno di ritrovare una via.

Trump Oms
Donald Trump attaccato anche da Clinton (Getty Images)

E c’era George W Bush che ha ricordato così il defunto: “Lui credeva nella legge, nell’umanità e nell’America. Ha sempre messo l’amore al posto dell’odio e della paura. L’America in cui credeva e per cui lottava è la mia stessa America”.