Crisi coronavirus, oltre 2 milioni di famiglie rischiano la povertà

Coronavirus, arrivano dati inquietanti sull’economia inquietante. Secondo quanto si evince da un’indagine, sono oltre 2 milioni le famiglie a forte rischio povertà dopo il lockdown e tutte le difficoltà di questo periodo. 

Gita famiglia
Gita famiglia (Via Pixabay)

Superata momentaneamente la criticità epidemiologica, ora è dall’ondata di povertà in arrivo che l’Italia dovrà proteggersi. Come infatti evidenzia uno studio realizzato da Censis-Confcooperative, la situazione appare già critica ed è destinata a peggiorare inevitabilmente.

Crisi lavoro Italia
 (Foto: Getty)

Crisi coronavirus, numeri drammatici per le famiglie italiane

L’indagine, la quale analizza i dati Istat e Svimez su occupazione e reddito, emette un verdetto choc: considerando il lockdown e tutte le sue conseguenze, allo stato attuale sono 2.1 milioni in più le famiglie a forte rischio di povertà assoluta.

Il focus, chiamato ‘Covid da acrobati della povertà a nuovi poveri’, evidenzia che: “Sono 2.1 milioni le famiglie con almeno un componente che lavora in maniera non regolare”. Di queste “1.059.000 famiglie vivono esclusivamente di lavoro irregolare”. 

Leggi anche —-> Coronavirus, nuovo focolaio in Sicilia: 90 in quarantena per un matrimonio

E non finisce qui: si registrano infatti ben 2.9 milioni di wooking poor, ovvero lavoratori a reddito basso che faticano a tenere il passo con l’attuale costo medio della vita. I totali irregolari, invece, rappresentano più di 3.3 milioni.

Potrebbe interessarti anche —-> Morto Herman Cain, imprenditore ed ex candidato presidenziali Usa