Monfalcone, rintracciati cinque migranti in stato febbrile

0
43

Stamane, cinque migranti di cittadinanza pakistana in stato febbrile sono stati rintracciati dai carabinieri a Monfalcone

cinque migranti pakistani monfalcone

Questa mattina a Monfalcone, comune italiano sito in Friuli-Venezia Giulia, sono stati rintracciati cinque migranti di cittadinanza pakistana in “stato febbrile”. “Un episodio gravissimo, anche per il rischio concreto di un possibile focolaio d’importazione, ha affermato il sindaco Anna Maria Cisint.

“I contagi d’importazione mettono in discussione l’impegno virtuoso che la comunità del Friuli Venezia Giulia ha saputo efficacemente mostrare”.

“Il Comune di Monfalcone”, prosegue il sindaco “nell’esprimere la preoccupazione per questo stato di cose, appoggia pienamente l’azione del Presidente Fedriga che sta richiedendo quelle misure di contrasto all’immigrazione clandestina sul nostro territorio la cui urgenza è resa evidente dalla vicenda dei 5 pakistani indispensabili altresì anche dal punto di vista della tutela sanitaria della nostra popolazione”.

Potrebbe interessarti anche: Migranti, altri tre sbarchi nella notte a Lampedusa: non ci sono più posti

Potrebbe Interessarti anche: Migranti, Lamorgese: “Problemi di sicurezza sanitaria”

Nuovo sbarco di migranti sulla spiaggia di Montalbano

Montalbano spiaggia migranti

Stamane nuovo sbarco sulle spiagge di Marina di Ragusa. Mentre un gruppo di turisti faceva il bagno, una piccola imbarcazione con a bordo circa quaranta migranti tunisini ha raggiunto le spiagge di Montalbano.

Gli extracomunitari, una volta vicini alla spiaggia, sono scesi di corsa per raggiungere la battigia provocando un fuggi fuggi generale da parte dei turisti presenti sul luogo.

“I migranti” afferma il sindaco di Ragusa Giuseppe Cassì, “sono stati tutti fermati e identificati. Non è ammissibile l’assenza di un controllo capillare delle nostre acque. Specie in un momento in cui sono stati riscontrati diversi casi di positività al Covid19 tra persone arrivate sul nostro territorio irregolarmente e quindi al di fuori dai protocolli sanitari”.

Oltre al sindaco, a commentare l’accaduto è stato anche Matteo Salvini, leader della Lega, il quale nella didascalia di un video pubblicato sui suoi social attacca il Governo definendolo “complice” degli sbarchi.

‼️Stamane ore 9, spiaggia di Caucana, vicino Marina di Ragusa.Senza parole.Governo di complici, #governoclandestino

Pubblicato da Matteo Salvini su Mercoledì 29 luglio 2020

Potrebbe interessarti anche: Fuga migranti, il governo invia l’esercito nei centri

Potrebbe interessarti anche: Fuga migranti, Di Maio: “Questione di salute pubblica, il virus non è scomparso”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui