Google, un cavo sottomarino per collegare USA, Regno Unito e Spagna

Il progetto di Google si chiama Grace Hopper. Un cavo sottomarino in fibra ottica in grado di migliorare velocità ed efficenza della connessione ad internet.

google cavo sottomarino
(Google)

Un cavo posato sul fondo dell’oceano Atlantico, per collegare con il massimo dell’efficienza gli Stati Uniti all’Europa. Da New York a Bude e Bilbao. Si chiama Grace Hopper il nuovo progetto di Google, il cui completamento è atteso per il 2022. La gran parte del traffico internet, circa il 98%, viaggia infatti sulle cosiddette dorsali oceaniche, dei lunghi cavi distesi sui fondali indispensabile per smistare i dati, soprattutto in quei casi nei quali un guasto o un’interruzione del servizio rende necessario trovare “percorsi alternativi”.

Grace Hopper sarà uno dei primi cavi nel suo genere a collegare la costa americana alla Spagna, con una biforcazione diretta al Regno Unito.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>Google, nuova azione contro le fake-news: novità dal 18 agosto

Google presenta un cavo sottomarino tra Stati Uniti ed Europa

Non si tratta certo del primo cavo disteso da Big G; Grace Hopper si andrà infatti ad aggiungere a Curie (che collega la California al Cile), Dunant (dagli Usa alla Francia) ed Equiano (dal Portogallo al Sudafrica). In questo caso però farà il suo debutto una nuova tecnologia di commutazione in fibra ottica mirata ad aumentare l’efficienza di rete, smistando il traffico in maniera ottimale qualora venisse riscontrato un guasto lungo il percorso.

Il cavo si compone di 16 coppie di fibre e tra le varie cose si occuperà di veicolare alcuni servizi proprietari di Google, da Cloud a Meet. Il progetto prende il nome da una delle prime informatiche della storia, Grace Brewster Murray Hopper (scomparsa nel 1992), tra le sviluppatrici del linguaggio di programmazione COBOL e tra le prime ad introdurre il concetto di bug e debugging.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Google, pronte 100mila borse di studio per corsi di formazione