CONDIVIDI

Francesco Passerini, sindaco di Codogno, ha commentato l’attuale situazione legata al Covid-19, insorgendo contro i negazionisti

covid-19 codogno
Il sindaco di Codogno Francesco Passerini (Getty Images)

I numeri relativi al Covid-19 sono in calo, ma l’emergenza non è ancora passata. Nonostante in questi mesi l’Italia abbia vissuto uno dei periodi più difficili della sua storia recente, ci sono molte persone che ritengono la pandemia una sorta di invenzione mediatica. A tal proposito, ha parlato il primo cittadino di Codogno Francesco Passerini.

Il sindaco del primo focolaio italiano è insorto, commentando le frasi dei giorni scorsi rilasciate da Matteo Salvini e Andrea Bocelli. “Come si può dire che è un’invenzione mediatica? Dal 21 febbraio al 18 maggio sono morti 224 nostri cittadini” le parole riportate da La Repubblica: “Si tratta di una media altissima, considerando che negli anni passati abbiamo registrato 80-90 decessi al massimo“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus, il nuovo bollettino medico: 289 positivi e 6 vittime

Covid-19, il sindaco di Codogno si sfoga: “I negazionisti venissero a visitare il cimitero della nostra città”

coronavirus codogno
La piazza del primo focolaio italiano (Getty Images)

Francesco Passerini, sindaco di Codogno, ha voluto rispondere ai negazionisti del Covid-19, compresi il leader della Lega Matteo Salvini e il tenore Andrea Bocelli. Sul convegno dei giorni scorsi, il primo cittadino del paese non si è voluto sbilanciare.Non so né quante persone c’erano né cosa è stato detto, non commento” mentre sull’emergenza attuale, ha precisato: “C’è una gestione migliore della patologia, ma è giusto avere ancora attenzione“. Parlando poi dello stato dell’emergenza a Codogno, Passerini ha tenuto a sottolineare come siano state rispettate sin da subito tutte le norme del caso.

Le terapie intensive vuote sono frutto di mascherine, distanziamento e disinfezione delle mani già da marzo” ha precisato il sindaco di Codogno, aggiungendo: “A breve inizieremo con lo screening sierologico, previsto almeno un test per famiglia“. Infine, Passerini ha lanciato una provocazione a tutti i negazionisti della pandemia: “Non esiste? Venissero a fare una visita al cimitero della nostra città“.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Confermato lo stato d’emergenza, Conte: “Scelta inevitabile” 

 

Tutti gli aggiornamenti sul CORONAVIRUS sul nostro canale TELEGRAM >>> https://t.me/covid19LiveINEWS24