Coronavirus, Google: dipendenti in smart working fino a luglio 2021

Il Coronavirus non rallenta negli USA. I dipendenti di Google potranno continuare a lavorare in smart working fino all’estate del prossimo anno.

google smart working
(Getty)

La pandemia non dà tregua agli Stati Uniti e anche i big della tecnologia sono costretti a correre ai ripari. Nella sola Silicon Valley infatti sono migliaia i professionisti che a vario titolo ogni giorno si recano – o meglio, si recherebbero – negli uffici dei colossi del digitale, da Google a Facebook, da Apple a Microsoft.

A muovere il primo passo in questo caso è stata Google, estendendo il periodo di smart working concesso ai suoi dipendenti che inizialmente sarebbe dovuto terminare alla fine del 2020.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>Coronavirus Usa, altri 1.592 morti: in Cina preoccupa focolaio in Xinjiang

Coronavirus, smart working per un altro anno per i dipendenti Google

(Pixabay)

Con le nuove disposizioni aziendali i dipendenti del re dei motori di ricerca potranno continuare a lavorare da casa per un altro anno, fino a luglio 2021. L’accesso agli uffici sarà consentito in casi particolari. La policy iniziale, comunicata alla fine di maggio, prevedeva un graduale rientro negli uffici della compagnia a partire dal 6 luglio. L’obiettivo era quella di occupare al massimo il 10% degli spazi lavorativi, garantendo così il giusto distanziamento sociale.

Contestualmente Google, come detto dal Ceo Sundar Pichai, aveva predisposto un’indennità di mille dollari (o l’equivalente nella valuta locale) per ogni dipendente. Lo scopo era quello di contribuire alle spese inevitabili per l’allestimento di un ufficio casalingo, dai mobilio alle attrezzature. Il progredire della pandemia però, in USA soprattutto, ha portato i vertici aziendali a rivedere le tempistiche, estendendo il regime di smart working fino all’estate del 2021.

La società fondata Sergey Brin e Larry Page nel 1998 ha il suo quartier generale, il cosidetto Googleplex, a Mountain View, in California. Complessivamente, nelle varie sedi dislocate per il globo, la compagnia dà lavoro a 114.096 persone, con un fatturato annuo di 136,81 miliardi di dollari (dati 2018, ndr).

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Google, un cavo sottomarino per collegare USA, Regno Unito e Spagna