Playstation Plus, i giochi gratis d’agosto sono stati annunciati – VIDEO

Playstation Plus, i giochi gratis del mese d’agosto sono appena stati pubblicati dall’account ufficiale della Sony.

ps plus 10 euro
Playstation 

Come al solito le speculazioni per i giochi gratis del mese di PlayStation Plus sono finite. A farle smettere proprio Sony, con la casa nipponica che ha annunciato ufficialmente quali saranno i videogames gratis scaricabili per tutti gli abbonati nel mese di agosto. Per chi paga l’abbonamento al PlayStation Plus o chi si abbonerà nei prossimi giorni, potrà giocare per tutto il tempo ai videogame che la Sony metterà a disposizione per il download. Per il mese di agosto, come al solito, saranno due i videogames che la Sony metterà a disposizione dei propri utenti per giocare. Call of Duty: Modern Warfare 2 Campaign Remastered e Fall Guys: Ultimate Knockout. Due videogiochi interessanti, che hanno qualcosa da raccontare e potrebbero intrattenere in questi caldi giorni estivi.

LEGGI ANCHE —> Gorilla Glass Victus, il nuovo vetro protegge lo schermo dello smartphone dai graffi

Playstation Plus, i giochi gratis d’agosto sono stati annunciati – VIDEO

Call of Duty: Modern Warfare 2 Campaign Remastered. Il videogioco in questione è una remastered del videogioco originale, che si presenta a tutti con una nuova ed innovativa veste grafica. Una delle campagne più importanti della storia degli FPS arriva con una nuova veste grafica e comparto audio per i videogiocatori che vogliono rivivere l’esperienza con una nuova definizione ed ottimizzazione degli effetti particellari e della luce.


L’altro gioco che sarà disponibile gratis per gli abbonati al Playstation Plus è Fall Guys: Ultimate Knockout. Il gioco ci catapulta in un coloratissimo mondo online con tanti altri giocatori. Saremo chiamati a superare delle prove, degli ostacoli e delle gare ad eliminazione. Con uno stile molto buffo e colorato, Fall Guys sembra un Takeshi’s castle più pazzo e colorato.

LEGGI ANCHE —> Mafia City, il PD attacca il videogame: “Schifoso strumento di propaganda”