Coronavirus, in Cina 61 nuovi casi: il dato peggiore dopo oltre 3 mesi

In Cina nelle ultime ore si sono registrati 61 nuovi casi: questo dato è il peggiore dal 6 marzo scorso. I dati della Commissione sanitaria nazionale

Nuovo focolaio Cina

In Cina ieri, con 61 nuovi casi positivi al coronavirus, si è registrato il peggiore dato in 24 ore dal 6 marzo scorso (75 infezioni). Di questi, 57 sono stati di trasmissione domestica e 4 importati.

Secondo quanto riferisce la Commissione sanitaria nazionale, 41 contagi sono stati rilevati nella regione dello Zinjiang che attualmente è quella più a rischio. Nella provincia di Liaoning invece 14 e 2 in quella di Jilin.

Ritornando ai casi importati, 2 provengono dalla Mongolia ed altri 2 da Fujian e Sichuan. In 44 sono asintomatici.

LEGGI ANCHE—> Coronavirus, vaccino di Oxford: così sconfiggerà la malattia

Coronavirus in Cina, i contagi sono oltre 83mila

I contagi nel complesso sono arrivati ad 83.891 e di questi 339 sono ancora in ospedale, mentre 21 in gravi condizioni. Le guarigioni sono stati, ad ora, 78.918. I decessi sono 4634 totali.

Le infezioni importate al momento, nel totale, sono state 2049 di cui 1969 guariti ed 80 in cura ancora ora.

Il complessivo di asintomatici ora è di 302 e tutti sono tenuti in stretta osservazione.

Intanto un nuovo scienziato va all’attacco della Cina. Kwok-Yung Yuen afferma: “Penso che Wuhan abbia nascosto qualcosa, soprattutto da parte dei funzionari locali. Invece che trasmettere subito le informazioni, hanno deciso di occultarle e passare avanti”.

LEGGI ANCHE—> Germania, topi sordi ritrovano l’udito: scoperta rivoluzionaria