Debiti col Fisco, tutto rinviato al 2021: ordinanza in arrivo 

Debiti col Fisco, il coronavirus salva vittime e furbetti. Come infatti riferisce l’ANSA, è in arrivo un’ordinanza che farà slittare tutte le riscossioni direttamente al 2021. E non sarà l’unica novità, questa, per quanto riguarda tale argomento. 

Partite Iva tasse
Partite Iva all’attacco del governo (Foto: Pixabay)

Debiti col fisco, riscossioni rinviate per questo già infelice 2020. Come riferisce l’ANSA citando fonti direttamente dall’interno del Governo, le esazioni dovrebbero riprendere a pieno ritmo soltanto dal prossimo gennaio in poi grazie all’emergenza coronavirus.

Fisco
(via Getty Images)

Debiti col fisco, appuntamento nel 2021

Con il prossimo decreto in arrivo, infatti, dovrebbe essere inserita un’ulteriore proroga per i pagamenti delle cartelle esattoriali tra cui anche le rate della rottamazione. Senza questo intervento, invece, tali provvedimenti sarebbero ripresi già dal prossimo settembre.

Potrebbe interessarti anche —-> Coronavirus, governatore Friuli: “Serve esercito per blindare i Balcani” 

Ora si riflette anche sul fronte della notifica di nuove cartelle così come anche sulla proroga per gli stop ai pignoramenti. Possibile, inoltre, anche il prolungamento della moratoria sui mutui sui quali però una decisione definitiva al momento non sarebbe stata ancora presa. Si farà in ogni caso il massimo per andare incontro ai cittadini.

Leggi anche —-> Saldi estivi, ConfCommercio: “Famiglie spenderanno 40 per cento in meno”