Covid-19, quarantena per chi è stato in Romania o Bulgaria

Covid-19 quarantena per chi ha viaggiato in Romania o Bulgaria. E’ questo la nuova decisione presa al governo per evitare che il virus possa tornare a circolare. 

Coronavirus Lazio
Controlli in Italia (Getty Images)

Il Covid-19 non è certamente sconfitto, ma continua a circolare pericolosamente. E’ un dato di fatto, ma sono anche le parole che ha usato il Ministro della Salute, Roberto Speranza. Il politico, infatti, ha parlato della cristi sanitaria che sta colpendo i Paesi della Romania e della Bulgaria, che in questo momento stanno vivendo un momento molto critico. Aumentano, infatti, i contagi in quei Paesi, con tante persone che stanno soffrendo a causa dell’ormai pandemia globale originatasi a Wuhan, Cina. Anche in Italia lo stiamo vedendo, con diverse persone provenienti proprio da quei Paesi che stanno mettendo in allerta il Sistema Sanitario Nazionale. Pertanto l’Italia ha preso una posizione forte e decisa, onde evitare ulteriori problemi.

LEGGI ANCHE —> Covid-19, il bollettino del 24 luglio: 5 decessi, 350 guariti

Covid-19, quarantena per chi è stato in Romania o Bulgaria

Il Ministro della Salute Roberto Speranza ha appena annunciato l’approvazione di una nuova ordinanza. Il politico ha affermato che da ora in poi, con questo nuovo provvedimento, si cambierà la gestione delle persone che sono state in quei luoghi. Da oggi, infatti, chi è stato in Romania o in Bulgaria dovrà rispettare una quarantena di 14 giorni. In questo modo si eviteranno nuovi contagi o anche solo la possibilità che possano nascere nuovi focolai nelle regioni dove persone di quei luoghi arrivano. Bisognerà pertanto rispettare la legge e le regole, evitando potenziali irregolarità. Insomma, una nuova regolamentazione tesa a proteggere i cittadini e ad evitare nuovi focolai sul territorio nazionale, che ha già pagato parecchio per il virus originario di Wuhan. Ora la legge è anche ufficiale, come comunicato dallo stesso Speranza.

LEGGI ANCHE —> Estate: 5 consigli per sconfiggere il caldo con un risparmio green