Venere, sul pianeta presenti 37 vulcani regolarmente attivi: lo studio

Un team di ricercatori Università americana del Maryland ha scoperto la presenza di 37 vulcani regolarmente attivi sul pianeta Venere

Venere è il secondo pianeta del sistema solare in ordine di distanza dal Sole precedendo la Terra. Una delle domande che impegna maggiormente gli esperti è quella riguardante l’attività geologica del pianeta per la quale ora è arrivata una risposta.

Una ricerca condotta dal un team di esperti dell’Università del Maryland, coordinata da Laurent Montési, in collaborazione con il Politecnico Federale di Zurigo, ha individuato almeno 37 vulcani con attività geologica recente su Venere.

L’equipé, grazie a delle simulazioni fatte a computer, hanno realizzato una mappa in 3D con diverse strutture a forma di corona sulla superficie di Venere. Grazie a ciò, è scattata l’identificazione dei crateri.

LEGGI ANCHE—> Australia, marito finge la vittoria al Gratta e Vinci: moglie trova il jackpot

Venere, la scoperta dei vulcani nel dettaglio

Secondo i ricercatori, le strutture a forma di corona avrebbero avuto origine dalla fuoriuscita di materiale caldo dal sottosuolo, risalito poi attraverso il mantello prima di essere eruttato. Così come la Terra, ed a differenza di Marte e Mercurio, Venere è un pianeta con una superficie giovane. Questo lo rende più movimentato dal punto di vista geologico rispetto ad altri.

Questi grandiosi risultati permetteranno agli esperti di pianificare la missione EnVision grazie alla quale l’Agenzia Spaziale Europea vorrebbe realizzare una mappatura completa di Venere. Il lancio della sonda dell’Esa è previsto per il 2032.

Laurent Montési ha spiegato che vulcani come quelli di Venere “sono antichi ma non ancora attivi, forse dormienti ma certamente non spenti”. Questo studio cambia la visione del pianeta che passa da “inattivo a mondo con un cuore che ancora si agita, alimentando un’attività vulcanica superficiale”.

LEGGI ANCHE—> Dimentica l’eroina sul treno e chiede aiuto alla polizia: arrestato