Roma, morta dopo il parto: ora indaga la Procura

Roma, morta dopo il parto in una clinica privata. La Procura ha deciso di aprire un’indagine sulla tragica fine di una trentasettenne

Roma, morta di parto a 37 anni (Pixabay)

Roma, morta dopo il parto e ora indaga la Procura. Una 37enne di Fonte Nuova, comune nell’hinterland della capitale, è deceduta dopo aver partorito una clinica privata. La causa del decesso, almeno ad una prima analisi, è stata una violenta emorragia che i medici non sono riusciti ad arrestare.

E adesso, copme riferisce ‘La Repubblica’, la Procura di Roma ha aperto un fascicolo sul caso e indaga per omicidio colposo. Ma in ogni caso al momento non risultano ancora nomi iscritti nel registro degli indagati.

Tutto è successo domenica scorsa, 19 luglio e il marito della donna, subito dopo la tragedia, ha subito presentato denuncia. Chiede che siano verificate eventuali responsabilità o negligenze da parte di chi ha seguito il travaglio e il parto. durante il parto. Per il momento sono partite le indagini e sequestrata la cartella clinica della paziente.

coronavirus bergamo morto 118
Morta dopo il parto, indagini in corso (via Pixabay)

La donna era già madre di un bambino di otto anni e sino al momento del ricoverio la gravidanza era stata regolare, come hanno riferito i parenti. Toccherà agli inquirenti verificare se siano state zseguite tutte le procedure corrette e se il perosnale sanitario avrebbe potuto fare di più. In gini caso bisognerà attendere i risultati dell’autopsia che arriveranno nei prossimi giorni

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Infarto durante travaglio, 31enne muore mentre partorisce

Donna morta dopo il parto, un altro caso recente anche in un ospedale in Sicilia

Un caso, quello della donna morta di parto a Roma, che ricorda da vicino quanto successo sempre nei giorni scorsi in Sicilia. Anche qui una donna di 29 anni era morta subito dopo aver partorito una bambina e quando tutto sembrava procedere per il meglio.

In quel caso era stato praticato un parto cesareo. Poi secondo i primi racconti, la donna è stata monitorata per due ore e quindi è stata trasferita nella stanza del reparto. Una pirma notte tranquuillanella quale aveva anche parlato con il marito al cellulare. Al mattino presto però la donna ha accusato problemi di respirazione. E nonostante l’arrivo del personale della rianimazione nulla è statao possibile fare per salvarle la  vita.

Un altro caso di morte per parto in Sicilia (Pixabay)

Il marito, con il quale la donna viveva da anni a Santa Ninfa ha sporto denuncia, ma al contempo era già partita un’inchiesta interna dell’Asp. Toccherà alla Procura della Repubblica locale, una volta ricevuti gli esiti dell’autopsia, decidere come procedere nell’inchiedsta.