Torino, tassista intrappola il suo stalker facendosi seguire fino ai poliziotti

A Torino, una tassista perseguitata ormai da diverso tempo da uno stalker ha trovato il modo per liberarsene mettendolo in trappola 

Taxi Milano
Taxi

Una tassista di Torino viveva ormai in un incubo a causa di uno stalker da mesi. L’ex fidanzato non aveva accettato la fine della loro relazione e quindi aveva iniziato a seguirla ovunque. L’uomo, un 44enne con precedenti penali, faceva in modo di trovarsi ovunque la tassista andasse, anche seguendola durante le corse a lavoro. Un costante pedinamento che a detta dell’uomo era messo in atto per riuscire a confrontarsi con la ex fidanzata e durante il quale aveva minacciato più volte il suicidio. In più di un’occasione la donna ha raccontato di essere stata costretta anche a spegnere la geolocalizzazione, fondamentale nel suo lavoro. In sostanza la tassista si è trovata a causa dello stalker a mettere a rischio il suo lavoro pur di salvaguardare la sicurezza sua e delle persone che trasportava.

LEGGI ANCHE -> Bambino si tuffa in piscina e muore dopo essersi sentito male

Come la tassista si è liberata dallo stalker

Taxi
Taxi (GettyImages)

La donna ha quindi vissuto per lungo tempo una condizione di estremo disagio che, quando il 44enne si è presentato al parcheggio dei taxi per l’ennesima volta, ha fatto scattare la molla dell’ingegno. La tassista ha infatti finto di aver accettato una chiamata per una corsa sicura che sarebbe stata seguita. Una volta sulla strada ha chiamato la polizia indicando il posto dove avrebbero dovuto aspettarla. Lo stalker quindi si è ritrovato in una trappola dalla quale è uscito con le manette ai polsi. Un vero sollievo per la donna che finalmente ora potrà tornare a svolgere serenamente il suo lavoro in piena sicurezza anche dei passeggeri.

LEGGI ANCHE -> Lampedusa, 20 migranti appena sbarcati fuggono dall’Hotspot di Taranto