Coronavirus, si cerca il vaccino: Regno Unito chiude accordo da 30 milioni

Continua la ricerca di un vaccino per il Coronavirus. La Gran Bretagna non vuole farsi trovare impreparata, e ha chiuso un accordo per 30 milioni di dosi

coronavirus vaccino
La ricerca al vaccino per il Coronavirus continua (Getty Images)

L’emergenza Coronavirus continua a preoccupare il pianeta intero.  Nonostante i numeri parlino di una crisi decisamente più grave in America, anche il resto del mondo sa bene che la malattia è lontana dall’essere sconfitta. Con i dati che sono ricominciati a salire, nonostante le misure restrittive, la soluzione sembra essere solo una: il vaccino.

Continuano le ricerche in tutto il mondo per trovare finalmente la cura alla pandemia, ma non sembrano esserci ancora novità troppo rilevanti. Intanto, la Gran Bretagna non vuole farsi trovare impreparata, e ha appena chiuso un accordo con Pfizer e BionTech per una fornitura di 30 milioni di dosi del loro candidato vaccino. A riportarlo è AdnKronos.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus, in Francia torna obbligatorio l’uso della mascherina

Coronavirus, Gran Bretagna chiude accordo per vaccino: “Ci vogliamo assicurare”

coronavirus vaccino
La Gran Bretagna ha chiuso un accordo per la fornitura di 30 milioni di dosi (Getty Images)

Alok Sharma, ministro per le Imprese, l’Energia e le Strategie Industriali della Gran Bretagna, ha commentato l’accordo appena chiuso dal Paese. “Il vaccino è ciò che ci permetterà di tornare finalmente alla vita di semprecommenta Sharma, che aggiunge: “Ci siamo voluti assicurare, le persone più a rischio nel Regno Unito saranno vaccinate non appena ci sarà un prodotto valido“.

Anche Albert Bourla, Ceo e presidente di Pfizer, ha tenuto a ringraziare il Regno Unito per l’accordo raggiunto e per la fiducia mostrata nella ricerca della sua azienda. “Il nostro obiettivo è quello di avere milioni di dosi di vaccino anti Coronavirus entro fine annodichiara Bourla: “Questo accordo ne è l’ulteriore riprova. Vogliamo ringraziare la Gran Bretagna per l’impegno e la serietà mostrate nel trovare un accordo“.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Coronavirus, Cina: 23 nuovi casi nella provincia di Xinjiang