Milano, è giallo su un 44enne morto durante una rissa

È un giallo il ritrovamento a Milano del corpo di un 44enne morto a seguito di una rissa, intorno a lui mazze e spranghe di ferro

È un vero mistero quello che dovranno sciogliere gli investigatori di Milano riguardo al ritrovamento del corpo di un uomo di 44 anni morto nella zona Stadera. Intorno alla vittima sono stati rinvenute spranghe e mazze di ferro ma sul corpo non ci sarebbero segni evidenti di violenza. Il 44enne, un bengalese sposato con una figlia, potrebbe essere morto a causa di un arresto cardiocircolatorio sopravvenuto durante la rissa. Per avere finalmente delle risposte si dovrà attendere il risultato del lavoro del medico legale. Al momento la polizia meneghina è impegnata a ricostruire l’esatta dinamica dei fatti. I poliziotti, nella notte, sono già riusciti ad individuare alcuni dei partecipanti alla rissa.

LEGGI ANCHE -> Terremoto Aquila, forte scossa nella notte: i dettagli

Le indagini sul 44enne morto a Milano

milano polizia
milano polizia (ilgiorno.it)

Intorno alle 21.20 del sabato sera è stata segnalata una rissa che vedeva coinvolte all’incirca sette persone. Quando i poliziotti sono arrivati sul posto hanno trovato il bengalese a terra, trasportato all’ospedale San Paolo l’uomo è spirato poco dopo. Ad alimentare il mistero sull’esatta dinamica c’è il ritrovamento sulla zona della rissa di spranghe e bastoni di ferro. Tali elementi farebbero pensare quindi che la morte del 44enne possa essere una conseguenza della rissa. La vittima però non aveva sul corpo evidenti segni di colluttazione. Bisognerà quindi attendere il risultato dell’autopsia per conoscere le reali cause della morte. Non è da escludersi che l’uomo, affetto da patologie pregresse, possa essere stato vittima di un attacco di cuore sopravvenuto durante la colluttazione. Intanto gli agenti di polizia sono riusciti ad individuare alcune persone presenti alla rissa, tutti bengalesi, che potranno certamente aiutare a fare luce sulla morte del 44enne.

LEGGI ANCHE -> Stromboli, esplosione dal vulcano: paura per i cittadini