Bambino si tuffa in piscina e muore dopo essersi sentito male

Bambino si tuffa in piscina e poco dopo perda la vita. Una storia davvero difficile da digerire, dato che stiamo parlando di un piccino di appena sette anni. 

La vita è davvero incredibilmente effimera. Tutte le come importanti che ci circondano, i problemi che abbiamo, le cause per cui lottiamo. Tutto, improvvisamente, può sparire sotto la caducità della vita. Basta davvero poco infatti, pochissimo, per morire ed abbandonare questo vita e tutto quello che ci è caro nella vita. E così un bambino giovane, sanissimo, mentre si diverte e passa un po’ di tempo sano dopo un lockdown difficilissimo da superare, muore. Improvvisamente, infatti, un bambino di sette anni di Brescia è morto poco dopo essersi tuffato in una giornata qualunque di una famiglia qualunque. Una storia veramente incredibile che è ancora alla ricerca di una risposta.

LEGGI ANCHE —> Bomba sull’aereo, panico su un volo Raynair: 51enne arrestato

Bambino si tuffa in piscina e muore dopo essersi sentito male

Il piccolino di sette anni era in uno stabilimento balneare insieme alla famiglia. Era in una vasca, una di quelle piccole, proprio per i più piccini come lui. Si è tuffato in basca ed improvvisamente si è sentito male, poco dopo. Dolori pesanti al petto e allo stomaco, un senso di nausea importante. E’ quindi svenuto nelle mani dei genitori e del bagnino dello stabilimento che era accorso ad aiutarlo. I genitori non hanno ancora compreso come ciò possa essere accaduto. La corsa pazza e disperatissima verso l’ospedale della zona non ha sortito nessun effetto, essendo il piccino già morto quanto è arrivato al pronto soccorso. Ora i medici stanno facendo le dovute analisi per comprendere il motivo esatto del decesso e se si poteva fare qualcosa per evitare questo epilogo drammatico.

LEGGI ANCHE —> Infetti contro sani, partita di calcio per il Covid-19 fermata dalla polizia