No Tav, assalto ad un cantiere in Val di Susa: ferito poliziotto

I No Tav hanno assalito un cantiere in Val di Susa, durante gli scontri sono state lanciate delle bombe carta e un poliziotto è rimasto ferito

scontri no tav
scontri no tav (quotidiano.net)

Non si fermano gli scontri tra No Tav e le forze dell’ordine. Durante l’assalto di un cantiere in Val di Susa a Chiomonte (Torino) i manifestanti hanno iniziato un lancio di sassi e bombe carta rivolto verso i poliziotti presenti sul posto. Gli scontri si sono tenuti in particolare nei pressi di un cancello che blocca l’ingresso all’area del cantiere della Tav. Nel corso dei violenti tafferugli un agente di polizia è rimasto ferito fortunatamente in maniera non grave. Circa una ventina di manifestanti hanno appiccato anche degli incendi intorno al perimetro del cantiere.

LEGGI ANCHE -> Catania, bomba d’acqua e tromba d’aria: vola il tetto di una casa di riposo

Le reazioni all’assalto dei No Tav

scontri no tav fumogeni
scontri no tav fumogeni (quotidiano.net)

Reazioni agli scontri che hanno visto fronteggiarsi i manifestanti No Tav e le forze dell’ordine sono arrivate da diversi personaggi. Il noto chef televisivo Rubio in un tweet ha espresso la sua solidarietà nei confronti dei manifestanti. Lo chef ha polemizzato con le immagini che sembrano mostrare solo l’aspetto negativo della protesta dei No Tav. La consigliera regionale pentastellata Francesca Frediani ha stigmatizzato l’uso dei lacrimogeni contro gli attivisti da parte delle forze dell’ordine. Di parere opposto invece il capogruppo alla Camera di Forza Italia, Mariastella Gelmini. L’onorevole berlusconiana si è schierata duramente contro quelli che definisce estremisti “con la scusa dell’ecologismo radical chic“. Secondo la Gelmini infatti le proteste non sono altro che un pretesto per mettere in atto azioni violente segno d’intolleranza.

LEGGI ANCHE -> “Non fatemi morire”: ragazza sopravvive all’incidente ma cade dal ponte