Coronavirus, l’Rt torna superiore a 1 in sei regioni italiane 

0

Coronavirus, nuova allerta in Italia. Come infatti riferisce l’Istituto Superiore di Sanità, l’Rt torna a crescere e a essere superiore a uno in ben sei regioni d’Italia. Ecco quali sono. “Senza un cambiamento di tendenza, si rischia di fare un grosso passo indietro”, avverte l’Iss.

Istat-Iss Coronavirus

Coronavirus, sta crescendo silenziosamente e pericolosamente l’Rt in Italia. A riferirlo, invitando tutti alla massima cautela, è l’Istituto Superiore di Sanità in un nuovo rapporto sanitario. Secondo quanto si evince, sono ben sei le Regioni dove attualmente l’indice di contagio è superiore a uno.

Coronavirus sfogo infermiere
(Foto: Getty)

Coronavirus, cresce l’Rt in Italia

Queste sono Veneto (1,61), Toscana (1,24), Lazio (1,23), Lombardia (1,14), Piemonte (1.,06) ed Emilia Romagna (1,06). I motivi di tale crescita sono essenzialmente due: i focolai innescati soprattutto per infezioni proveniente dall’estero e alcune catene di trasmissioni di cui ora l’origine è sconosciuta.

Quel che è certo è che bisogna stare nuovamente allerta. “E’ essenziale mantenere alta l’attenzione, continuare a rispettare le direttive e soprattutto rafforzare le procedure di rintracciamento così da indentificare velocemente eventuali positivi e i focolai che ne potrebbero venire”, ha riferito l’Iss.

Potrebbe interessarti anche —-> Coronavirus, prostituta positiva: appello ai clienti in Sicilia 

Diversamente, se questo non dovesse succedere, non è da escludere il peggio: “Potremmo assistere a un nuovo cambio di tendenza, con casi sempre più in crescendo a livello nazionale”, ha aggiunto l’istituto. Bisogna dunque stroncare la minaccia qui, sul nascere, prima che diventi nuovamente dilagante.

Leggi anche —-> Covid-19, il bollettino del 17 luglio: 11 morti, 237 guariti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui