Coronavirus, prostituta positiva: appello ai clienti in Sicilia 

Coronavirus, prostituta positiva: è allarme a Modica in provincia di Ragusa in Sicilia. Bisogna urgentemente ricostruire i contatti che la donna ha avuto in questi giorni e scatta l’appello dell’Asp a tutti i suoi clienti. 

Coronavirus, scatta l’allarme imbarazzante in provincia di Ragusa. Come infatti riferisce La Repubblica, nella cittadina di Modica è stata lanciata l’allerta dopo la positività riscontrata da parte di una prostituta che ‘opera’ sul posto.

Prostituta positiva: caccia ai contatti e ai clienti

La donna, ricoverata con sintomi nell’ospedale a Foligno, è risultata presto positiva al tampone da Covid-19. Da lì, da prassi, è scattata la macchina burocratica della ricostruzione dei contatti. Le autorità, pertanto, stanno ora provando a capire chi siano stati i suoi clienti e in generale quali siano stati i contatti della donna.

Peruviana e residente in Italia da diversi anni, negli ultimi 14 giorni aveva preso in affitto una casa nel centro storico della città dove riceveva di volta in volta i suoi clienti. A Modica è scattato anche l’appello dell’Asp e del sindaco Ignazio Abbate a tutti coloro che si sono intrattenuti con la ragazza: bisogna fare urgentemente e obbligatoriamente il tampone.

Potrebbe interessarti anche —-> Razzismo, 15enne soccorre una donna e viene cacciato: “Torna al tuo paese”

A destare preoccupazione, inoltre, è anche un doppio viaggio intrapreso dalla sudamericana, prima in autobus per Catania e poi in treno per l’Umbria. Oltre a cercare di capire chi sia rientrato nella sua clientela, vanno poi verificate a loro volta anche le condizioni dei familiari di queste persone.

Leggi anche —-> Bari, auto travolta da un tir: morta un’intera famiglia