Dookola Mazowsza, morto un ciclista: sospesa la prima gara

Nella prima gara ciclistica post Covid-19, la Dookola Mazowsza, si è verificata la tragedia: un furgone ha travolto ed ucciso uno dei ciclisti

Dookola Mazowsza
Dookola Mazowsza

Fermi, come tutti, a causa del coronavirus, quattro mesi dopo i ciclisti tornano in pista e lo fanno in Polonia, nella Dookola Mazowsza. Si è partiti da Teresin, a poca distanza da Varsavia, nella prima gara di quattro tappe internazionali Uci per professionisti e non che vedrà il termine sabato.

Alla rassegna sono presenti venticinque squadre come la Iseo Serrature Rime Carnovali, team Continental bresciano e la Israel Academy. Per i team italiani sono in gara Samuele Zambelli, Filippo Bertone, Matteo Furlan, Matteo Tarolla, Luca Regalli e Krzysztof Domin.

Purtroppo, però, si è subito verificata la tragedia: un grave incidente stradale ha visto morire uno dei piloti che ha impattato con un furgone a 30 km dalla fine della corsa

LEGGI ANCHE—> Coronavirus, Brasile: Bolsonaro positivo anche al secondo test

Dookola Mazowsza, il racconto dell’incidente

Camion contro gruppo di ciclisti

A raccontare la vicenda è il d.s. Daniele Calosso che spiega: “Eravamo a 10 km dall’ingresso nel circuito finale che si trova a 30 km dal traguardo e ci trovavamo a dover attraversare una strada statale importante”. A quel punto, un furgone giallo non si è accorto dell’arrivo dei un ciclista e lo ha centrato in pieno. “Il verto e la parte anteriore del furgone sono andati distrutti ed il mezzo è finito nel campo di fianco la strada”. Sul posto si sono recati prontamente sanitari, polizia ed un massaggiatore polacco che però hanno solo potuto accertarne la morte. “La tappa è stata sospesa – spiega Calosso – ed ora attendiamo notizie. L’atmosfera qui è molto triste e non sappiamo cosa succederà nei prossimi giorni”. Ulteriori notizie sono attese nella giornata di oggi.

LEGGI ANCHE—> Terremoto a Reggio Calabria, trema la terra al mattino: i dettagli