CONDIVIDI

Coronavirus, la Russia è sempre più fiduciosa sul vaccino nazionale. Il Governo annuncia infatti un “possibile vaccino di massa per l’inizio del 2021”. Pronta la produzione anche per il resto del mondo. 

Coronavirus pozzuoli
 (Foto: Getty)

Coronavirus, la Russia valuta un vaccino di massa per il 2021. Lo ha dichiarato Kirill Dmitriev, il capo del Fondo di investimenti diretti russi, come riporta l’agenzia Interfax. Il Paese è al momento il quarto al mondo più colpito dalla pandemia dopo Stati Uniti, Brasile e India.

Coronavirus sfogo infermiere
 (Foto: Getty)

Coronavirus, sembrerebbe funzionare il vaccino in Russia

“Siamo pronti a produrre 30 milioni di dosi qui in Russia, anche 50 se necessario. Il che significa che potremo avere le vaccinazioni complete già a inizio dell’anno”, ha riferito Dmitriev. Un intervento massiccio e necessario considerando i numeri raggiunti in questi mesi, con oltre 750 mila positivi e quasi 12.000 deceduti.

Ma è pronta una maxi operazione anche per l’estero, come aggiunge il politico: “Per quanto riguarda invece il mondo, ci aspettiamo di produrre circa 200 milioni di dosi prima della fine di quest’anno”. Il tutto perché ieri il ministero della Difesa, a gran sorpresa, ha annunciato che il vaccino varato si sta dimostrando quasi sicuro.

Potrebbe interessarti anche —-> Covid-19, Speranza: “Stop agli arrivi da Serbia, Montenegro e Kosovo”

Gli esami – riferisce il Governo – stanno dando risultati importanti. I volontari positivi a cui è stato iniettato il medicinale hanno infatti maturato una risposta immunitaria importante. Ora bisognerà vedere quanto e se reggerà questo muro anti Covid-19. Ora seguirà una terza fase di test sanitari: se anche questi dovessero essere positivi, allora la fumata bianca sarebbe davvero vicina.

Leggi anche —-> Coronavirus, esperto Spallanzani: “Ecco perché ora si muore di meno” 

Tutti gli aggiornamenti sul CORONAVIRUS sul nostro canale TELEGRAM >>> https://t.me/covid19LiveINEWS24