CONDIVIDI

Calciomercato Juventus, esonero Sarri: le ultimissime in casa bianconera dopo il sorprendente pareggio contro il Sassuolo.

calciomercato Juventus
Maurizio Sarri (Getty Images)

Due punti conquistati nelle ultime tre gare di campionato contro Milan, Atalanta e Sassuolo per un totale di 7 gol fatti e addirittura 9 subiti. Numeri terrificanti che certificano la crisi della Juventus di Maurizio Sarri che, nonostante tutto, comanda ancora la graduatoria generale di Serie A.

La società di corso Galileo Ferraris, però, non è assolutamente soddisfatta del rendimento di Cristiano Ronaldo e compagni e comincia a porsi delle domande importanti per quel che concerne il futuro della panchina bianconera. Sarri ha fin qui deluso le aspettative e le due sconfitte rimediate nelle finali di Supercoppa italiana e Coppa Italia rispettivamente contro Lazio e Napoli pesano come un macigno.

La permanenza di Sarri a Torino resta avvolta nel mistero e molto dipenderà anche dalla Champions League. Venerdì 7 agosto la ‘Vecchia Signora’ ospiterà il Lione di Rudi Garcia e proverà a ribaltare lo 0-1 del match di andata in Francia. Ecco, gran parte del futuro di Sarri e della panchina della Juve sarà più chiaro proprio dopo quella data.

LEGGI ANCHE QUESTO ARTICOLO >>> Sassuolo-Juventus 3-3 : highlights, voti e tabellino

Paste the following code before the "" or "" tag

Esonero Sarri, la situazione in casa Juventus

esonero Sarri
Maurizio Sarri (Getty)

La gara di ieri sera contro il Sassuolo ha evidenziato, ancora una volta, alcuni punti deboli della compagine bianconera. La difesa subisce troppi gol, a centrocampo manca un vero e proprio leader e Pjanic sembra già essere con la testa a Barcellona, sua prossima squadra. In attacco, invece, la Juve sembra dipendere dai gol e dalle giocate di Cristiano Ronaldo e Dybala, autori fin qui di 28 e 11 reti in campionato. Se il portoghese e l’argentino non girano, è notte fonda.

Sarri lo sa bene e sta provando a metterci una pezza, ma i risultati non sempre gli sorridono. L’ex allenatore del Napoli non ancora è riuscito a imporsi e proprio lo scarso feeling col resto della squadra potrebbe alla fine convincere la dirigenza a liberarlo in estate. Si tratterebbe sicuramente di un clamoroso divorzio, ma molto difficilmente Agnelli confermerà il 61enne originario di Napoli in caso di ennesimo flop in Champions League.

La parola passa ora al campo. Le prossime settimane saranno decisive per fare maggiore chiarezza sul futuro dell’attuale allenatore della Juve, ma la sua avventura a Torino sembra essere già giunta al capolinea.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO >>> Calciomercato Juventus, follia per un top player del Real Madrid: i dettagli