CONDIVIDI

Il Tribunale ha deciso di annullare la multa da 13 miliardi di euro all’Apple imposto dalla Commissione Europea per il mancato pagamento di imposte

Maxi multa Apple

Il Tribunale dell’Unione Europea ha deciso di annullare la decisione presa dalla Commissione in merito all’accordo fiscale che aveva concesso l’Irlanda ad Apple. La decisione è arrivata in quanto la Commissione Europea non è stata in grado di dimostrare in “modo giuridicamente adeguato” il sussistere di un vantaggio anticoncorrenziale.

Il colosso della tecnologia vince e risparmia la multa da oltre 13 miliardi di euro per il pagamento delle imposte. Era dal 2016 che Dublino rifiutava di incassare la cifra a difesa della propria politica fiscale. Il ministro delle Finanze irlandese, Paschal Donohoe, ha ribattuto: “Non abbiamo mai esercitato dei favori nei loro confronti e di nessun altro”.

LEGGI ANCHE—> Londra ci ripensa: stop alla rete ultraveloce 5G di Huawei

Paste the following code before the "" or "" tag

Apple, la sentenza del Tribunale

Apple Borsa

Nella sentenza il Tribunale spiega che la Commissione ha errato nel dichiarare l’esistenza di aiuti economi di Stato in favore di Asi e Aoe. Quindi, a fronte di ciò, ha erroneamente concluso che il governo irlandese abbiano concesso un vantaggio per le licenze di proprietà intellettuale del gruppo Apple.

La Commissione, secondo quanto riferito dal Tribunale, avrebbe dovuto dare dimostrazione che le entrare messe in accusa erano riconducibili al “valore delle attività effettivamente svolte dalle filiali irlandesi tenendo conto -si legge nella nota – delle attività e delle funzioni effettivamente esercitate dalle filiali irlandesi di Asi e Aoe e di quelle che sono le decisioni strategiche adoperate fuori da queste filiali”.

La Corte chiarisce di deplorare la natura dei ruling fiscali che vengono contestati, ma allo stesso tempo le accuse e le prove della Commissione non sono sufficienti per parlare dell’esistenza di un vantaggio ai sensi dell’articolo 107 del Trattato.

LEGGI ANCHE—> Apple Glass, il lancio è molto vicino: le possibili date