CONDIVIDI

A Rimini, un medico in stato di ebbrezza su un monopattino è finito contro un’ambulanza. L’episodio è stato segnalato dalla Municipale del posto

rimini medico
Rimini, medico ubriaco finisce contro un’ambulanza in monopattino (Facebook)

Un episodio decisamente singolare è avvenuto tra sabato 12 e domenica 13 luglio, intorno alle ore 1:30 di notte. Un ragazzo alla guida di un monopattino elettrico, in stato di ebbrezza, è caduto alla guida e, dopo la richiesta di aiuto da parte di alcuni testimoni, è stato soccorso dall’ambulanza. 

Mentre i medici erano intenti ad aiutare il ragazzo a terra, improvvisamente un’altra persona in monopattino si è resa protagonista di un incidente, finendo proprio contro l’ambulanza. A seguito di alcuni controlli, è risultato che il tasso alcolemico del secondo incidentato fosse di 1,86 g/l, ossia quattro volte oltre il limite consentito. Ma la cosa veramente curiosa non è questa. Come riportato da Rimini Today, infatti, alla fine si è scoperto come questa persona fosse un medico.

Paste the following code before the "" or "" tag

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Milano, 8 arresti in una cosca dell’Ndrangheta: rubavano fondi per il Covid

Rimini, medico ubriaco contro ambulanza: la dinamica dei fatti

rimini medico
La dinamica del doppio incidente (Pixabay)

Si è trattato sicuramente di un episodio singolare: una persona in monopattino che si scontra contro un’ambulanza, mentre i medici soccorrono un altro ragazzo in stato di ebbrezza. Ancor più singolare se, a seguito di alcuni controlli, si scopre che la seconda persona lavora come medico in un’altra città. Il giovane ha dichiarato di essersi trovato a Rimini in vacanza, e di aver oltrepassato leggermente il limite con l’alcol. Il tasso alcolemico di 1,86 g/l lo ha reso punibile per aver infranto il Codice della Strada.

Per lui, alla fine, non è scattato il ritiro della patente. Questo perché, per guidare i monopattini elettrici, non ne serve una. È però partita la denuncia per guida in stato di ebbrezza, poi registrata dalla Prefettura.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Germania, continua la caccia al “Rambo tedesco” nella Foresta Nera