Coronavirus Usa, 60mila nuovi casi: nuovo lockdown per la California

Continuano a crescere i nuovi contagi da Coronavirus negli Usa. Sono quasi 60mila i nuovi casi e la California torna in lockdown.

Coronavirus Usa
Continua ad essere critica la situazione in Usa (via Getty Images)

Un’emergenza gestita malissimo quella del Coronavirus Usa, con il paese che adesso si trova ancora in piena fase uno. Infatti nella potenza mondiale continuano ad essere tantissimi i casi giornalieri, a causa di regole poco stringenti e soprattutto grazie ai cittadini irresponsabili che ancora oggi non indossano la mascherina. Una situazione che rischia davvero di precipitare, anche a causa delle numerose proteste che ci sono state dopo gli ultimi casi di police brutality.

Così adesso, il paese governato da Donald Trump si trova a combattere ancora con la prima ondata del virus. Un Trump che però al momento ha in testa solamente le elezioni di Novembre 2020, con il tycoon che deve recuperare campo rispetto al candidato democratico, Joe Biden. Per il tycoon il virus non è un grande problema, tanto da scontrarsi con l’esperto virologo Anthony Fauci, che dall’inizio della pandemia invitava alla prudenza.

Nella giornata di ieri, l’ultimo bollettino ha riportato la “bellezza” di 59.222 nuovi casi, con Florida, Texas e California come stati più colpiti. Come sempre, ci ha pensato la John Hopkins University a raccogliere i dati sulla pandemia in Usa. Così i contagi nel paese arrivano a 3,36 milioni, con il bilancio dei morti che è salito a quota 135.582.

Coronavirus Usa, la California torna in lockdown: chiusi ristoranti, bar, musei e teatri

Coronavirus Usa
La fila all’ingresso dello Zoo di San Francisco (via Getty Images)

Come detto la situazione negli Stati Uniti rischia di precipitare in alcuni stati, come ad esempio la California. Proprio per evitare un boom di nuovi casi, il governatore dello stato della costa ovest ha deciso di chiudere nuovamente ristoranti, bar, musei e teatri. Una decisione necessaria quella di Gavin Newsome, dopo che ha individuato queste attività come veicolo del virus.

Inoltre, sempre per contenere la pandemia, Los Angeles e San Diego hanno annunciato alle scuole che le lezioni si terranno online per tutto il 2020, sempre a causa dell’impennata di contagi. Una decisione che va addirittura contro le richieste di Donald Trump, che aveva invitato tutti gli stati a far riprendere le scuole, minacciando addirittura di tagliare i fondi federali a chi non lo farà.

Torna all’attacco l’esperto virologo Anthony Fauci, che ha individuato la mancata chiusura del paese come causa del nuovo boom di contagi. Inoltre, sempre il virologo, ha invitato il tycoon a fare un passo indietro per il bene del apese.

L.P.

Per altre notizie di Cronaca Estera, CLICCA QUI !