CONDIVIDI

Si continua a lavorare a un vaccino per il cancro. In Australia, alcuni test hanno dato risultati molto positivi in laboratorio

cancro vaccino
Si lavora al vaccino per il cancro (Getty Images)

Uno degli obiettivi della scienza per i prossimi anni, è quello di trovare una cura per il cancro. Già da diversi anni, si sta studiando un vaccino che possa rallentare lo sviluppo dei tumori, o addirittura prevenirli completamente. Secondo quanto riportato da un articolo pubblicato sul Clinical and Translational Immunology, sarebbero stati fatti passi in avanti.

Il Translational Research Institute, in collaborazione con l’università del Queensland – in Australia – avrebbero ottenuto risultati molto positivi durante alcuni test in laboratorio. Effettuati su cellule umane e topi umanizzati, si è notato come i sistemi immunitari abbiano riconosciuto e attaccato alcune cellule tumorali. Nonostante l’idea ci sia da tanti anni, questi risultati rappresentano un grande passo in avanti verso la ricerca del vaccino contro il cancro.

Paste the following code before the "" or "" tag

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Giappone, piogge torrenziali senza sosta: 72 morti in una settimana

Cancro, si studia il vaccino: come funziona

vaccino cancro
Come funzionerebbe il vaccino (Getty Images)

Anche per quanto riguarda il cancro, il vaccino funzionerebbe così come tutti quelli già esistenti. L’idea di base è quella di ottenere le stesse proteine mostrate nelle cellule tumorali, così che le cellule immunitarie possano riconoscerle, registrarle nella memoria e distruggerle qualora ce ne fosse la necessità. In questo caso, il prototipo di vaccino contiene un insieme di anticorpi, fusi con una proteina del tumore. L’idea è quella di richiamare una risposta immunitaria quando si presenta alle cellule dendritiche (fanno parte dei globuli bianchi).

La professoressa Kristen Radford, principale ricercatrice del vaccino contro il cancro, ha parlato dei risultati ottenuti per mezzo di un comunicato stampa. “Speriamo sia utilizzabile per curare i tumori del sangue” si legge nel testo: “Ma anche quelli solidi, come il carcinoma mammario, polmonare, renale, ovarico e pancreatico“.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Lavoro, 263 mila assunzioni a luglio: ecco i ruoli richiesti