CONDIVIDI

Varese,la Gdf ha posto agli arresti cinque persone, tra cui Paolo Efrem, consigliere comunale di Busto Arsizio, per contatti con la ‘ndrangheta.

Sicilia arresti
Guardia di Finanza (screenshot da Instagram)

Emissione di false fatture e infiltrazioni della ‘ndrangheta nel settore della raccolta e smaltimento rifiuti. Come riporta RaiNews24, con queste accuse, il pubblico ministero Silvia Bonardi, con la collaborazione del nucleo di economia finanziaria della Guardia di Finanza, ha fatto arrestare cinque persone. Tra queste, compare anche il nome di Paolo Efrem, consigliere comunale di Busto Arsizio, nei pressi di Varese.

Tra gli arresti, emerge anche il nome di Vincenzo Rispoli, capo del clan di Legnano-Lonate Pozzolo. L’annuncio è arrivato mediante un comunicato del procuratore Francesco Greco che ha spiegato con chiarezza i motivi degli arresti.

Leggi anche >>> Varese, insulti omofobi in sala operatoria: sospeso il primario

Varese: arrestato il consigliere comunale di Busto Arsizio per contatti con la ‘ndrangheta

bari evasione fiscale
Consigliere comunale di Busto Arsizio arrestato (Gettyimages)

Le parole del procuratore, riportate da RaiNews24, chiariscono che il consigliere è stato posto agli arresti per aver avuto “collegamenti con esponenti della locale ‘ndrangheta, capeggiata da Rispoli”.

L’inchiesta, da quanto si apprende, trae le sue origini diverso tempo fa. Infatti, nel 2019, la direzione distrettuale antimafia di Milano aveva messo in piedi l’operazione “Feudo”. L’attuale inchiesta si manifesta come il “seguito” di tale operazione e ha portato, ad oggi, all’arresto di cinque persone.

Le indagini e, di conseguenza l’operazione, si sono concentrate sulla società Smr Ecologia srl, la quale ha virato dal settore dei trasporti a quello dei rifiuti. Per lungo tempo, l’imprenditore ha subito l’infiltrazione dei soggetti legati alla “locale di Legnano-Lonate Pozzolo”. Da quanto si apprende, per molto tempo l’imprenditore in questione aveva erogato soldi e aveva assunto personale proprio a seguito di tali contatti.

Potrebbe interessarti anche: Conte: “Ora meglio attrezzati anche in caso di cattive evenienze”

F.A.