CONDIVIDI

L’atleta paraolimpica della nazionale italiana di basket, Beatrice Ion è stata aggredita insieme al padre picchiato dopo averla difesa

nazionale paraolimpica di basket
nazionale paraolimpica di basket (iowebbo.it)

Beatrice Ion, cestita paraolimpica della nazionale di basket, è stata aggredita da un uomo che ha inveito pesantemente contro di lei. Protagonista dell’orribile episodio anche il padre che è stato picchiato dopo aver cercato di difendere la 23enne. Beatrice, di origini romene ma in Italia da bambina, veste la casacca della nazionale azzurra ormai da diverso tempo. A raccontare l’accaduto è stata proprio l’atleta paraolimpica attraverso un post pubblicato sul suo profilo Facebook. La ragazza, cestista dell’Amicacci Giulianova, si trovava ad Ardea, in provincia di Roma dove vive quando è iniziato un diverbio con l’uomo. L’aggressione sarebbe partita dal fatto che com’è ovvio, Beatrice ha diritto ad un posto auto per disabili. L’uomo non avrebbe smesso di inveire contro la famiglia Ian anche dopo l’intervento dei carabinieri.

Paste the following code before the "" or "" tag

LEGGI ANCHE -> Milano, 23enne accoltellato sull’autobus: è caccia all’aggressore

L’aggressione subita dall’atleta paraolimpica Beatrice Ion

beatrice ion
beatrice ion (papaboys3.0.it)

La giovane ha raccontato di aver ricevuto pesanti insulti riguardo la sua disabilità e le sue origini rumene da un uomo che ha poi aggredito fisicamente il padre accorso in suo aiuto. Immediatamente soccorso e trasportato in ospedale è stato medicato per uno zigomo rotto. Nel post Beatrice ha scritto tutta la sua rabbia: “Dopo 16 anni che vivo in Italia ho sentito sulla mia pelle il razzismo, non ditemi che qui non esiste“. Immediatamente si è alzato un coro di indignazione e solidarietà nei confronti dell’atleta paraolimpica da tutto il mondo sportivo. La presa di posizione netta contro tale episodio di razzismo è arrivato dalla società Amicacci Giulianova. Ferma condanna verso l’ignobile aggressione sono giunte anche dal presidente regionale del Coni Abruzzo Enzo Imbastao e dal il presidente del Comitato Italiano Paralimpico Luca Pancalli.

LEGGI ANCHE -> Morto Benjamin Keough, aveva 27 anni: era il nipote di Elvis Presley