CONDIVIDI

Dopo 75 anni arriva una storia di speranza da Auschwitz legata ad un messaggio su una banconota dov’era scritto semplicemente “Buona fortuna”

 “Buona fortuna, all’inizio di una vita nuova” era il messaggio scritto su una banconota data ad una donna diretta ad Auschwitz da un soldato americano. Dopo 75 anni è arrivata fino a noi la storia di Lily Elbert, una donna ungherese sopravvissuta al campo di concentramento di Auschwitz. Era l’aprile del 1945 quando Lily è stata salvata da una morte tremenda da un soldato americano. L’uomo, non avendo altro modo per lasciarle un messaggio, le regala una banconota con lo scopo di augurarle fortuna e felicità per la nuova vita che l’avrebbe attesa. Una banconota che è rimasta sepolta in un cassetto fino a quando non è stata ritrovata dal pronipote delle donna oggi 90enne.

LEGGI ANCHE -> Luna di Sangue, sta per arrivare l’eclissi totale più lunga del secolo

Paste the following code before the "" or "" tag

La ricerca iniziata dopo il ritrovamento della banconota

Dov Forman, il nipote 16enne di Lily Elbert, dopo aver ritrovato la banconota ha iniziato quasi per gioco una ricerca su internet per tentare di rintracciare il soldato americano. “Credevo che un evento così fantastico – ha dichiarato il ragazzo – dovesse essere condiviso con il mondo“. Forman, usando Twitter è riuscito in poche ore a dare un nome a quel soldato americano che era riuscito, con un semplice gesto, a ridare una speranza alla sua bisnonna. L’uomo si chiamava Hayman Shulman che purtroppo è morto sette anni fa. Alla signora Elbert avrà però la possibilità di contattare in video chiamata la famiglia del soldato per raccontare loro quanto un messaggio scritto su una banconota sia riuscito a cambiarle la vita. “Hayman Shulman è stato il primo contatto umano che ho ricevuto – ha dichiarato la donna – il suo gesto ha significato davvero molto per me“.

LEGGI ANCHE -> Australia, grosso serpente di 2.5 metri nel water di casa – VIDEO